10 cose che non sai su Black Ops Zombies

Di Andrea "Geo" Peroni
27 settembre 2015

Torna l’appuntamento con le 10 cose che non sai, e torniamo sulla modalità Zombie. Dopo aver parlato di Call of Duty: World at War, oggi parliamo del primo titolo della trilogia di Black Ops. Ecco a voi le 10 cose che potreste non conoscere su Black Ops Zombies.

1 – Kino der Toten

Come tutti saprete, Kino der Toten è ambientato in un teatro/cinema. Sono tanti gli indizi che ce lo fanno capire, oltre alla grande sala della proiezione: in primis, il nome, che tradotto significa letteralmente Cinema dei Morti; in secondo luogo, sono presenti diversi poster di rappresentazioni teatrali, come il Faust.

bozombiekino

2 – Damned

Abbassando al minimo tutti gli effetti sonori in Kino der Toten e alzando solo la musica, si può notare come nella mappa venga continuamente proposto il brano Damned, di Kevin Sherwood.

3 – Gorilla su Five

All’interno di Five, nella stanza del Puck-a-Punch, è possibile vedere alcuni numeri della rivista Exposed, che fanno riferimento ad un gorilla inviato dall’uomo nello spazio, che ora è tornato indietro. Il giornale è ovviamente un riferimento a Dead Ops Arcade, la modalità bonus di Black Ops Zombie che vede come boss finale il Gorilla Cosmico.

4 – Richtofen il visionario

In Ascension, Richtofen è l’unico che indossa la tuta spaziale. Probabilmente, la tuta è dovuta al fatto che Richtofen aveva intenzione di teletrasportarsi sulla Stazione Grifone sulla Luna, anche se poi gli effetti del teletrasporto non sono stati come lui sperava.

5 – 115 missili

Nella schermata di caricamento della mappa Ascension, le ombre dei 3 missili vanno a formare la scritta 115, riferito ovviamente al misterioso elemento studiato dal gruppo 935.

6 – Perchè Call of the Dead?

Apparentemente, la mappa sembra centrare molto poco con la storia zombie. Oltre all’easter egg, infatti, non sono presenti altri riferimenti. La storia dietro Call of the Dead sembra però più grande: pare infatti che quest’area fosse un vecchio sito di ricerca, nel quale lavorò lo stesso Richtofen che scoprì i riferimenti alla Verga d’Oro, oggetto che si rivelerà fondamentale per i suoi piani.

bozobmiecallofdead

7 – La morte su Moon

Moon rappresenta non solo un punto di svolta fondamentale nella storia Zombie, ma presenta anche alcuni curiosi riferimenti: quando morirete e la partita finirà, infatti, non sentirete alcuna musica, a differenza delle mappe precedenti.

8 – Moon e oltre

Sulla schermata di caricamento della mappa Moon è possibile visualizzare tantissimi riferimenti alle altre mappe zombie apparse in precedenza: le statue di Shangri-La, i pannelli di controllo dei moduli di Ascension, il bassorilievo della piramide di Moon, la Verga d’Oro di Call of the Dead e molti altri riferimenti, come le scimmiette esplosive e la Thundergun.

9 – Five e Ascension, Pentagono e Cremlino

Come nella Guerra Fredda, anche in Five esistono i telefoni rossi, che indicano il collegamento tra i due Paesi all’epoca del conflitto mondiale. Se su Five attiverete il telefono, sentirete le voci dei personaggi su Ascension (nella versione inglese), e viceversa succederà la stessa cosa nella mappa ambientata nel cosmodromo russo.

bozombieascension

10 – I nomi delle mappe

Ogni mappa ha naturalmente un nome riferito ad una sua specialità. Five indica ovviamente il Pentagono, luogo dove è ambientata. Call of the Dead richiama il film di George Romero della serie Dead. Shangri-La, invece, indica un leggendario e mistico tempio che si trova sulle montagne himalayane. E’ lo stesso luogo che è possibile visitare in alcune missioni speciali di Far Cry 4, ambientato proprio sull’Himalaya.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato “videogioco” alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.