Bambino inglese spende oltre 4000 sterline per acquisti In-App

uagna apple
Di Andrea "Geo" Peroni
30 dicembre 2015

Non si tratta della prima volta che leggete notizie del genere, e non sarà neanche l’ultima. Si sa, ormai gli acquisti In-App sono l’anima dei giochi per smartphone e tablet, che vivono grazie agli acquisti che si possono fare all’interno del gioco. Peccato che sia un concetto che un bambino di 7 anni non può capire ancora alla perfezione, che è arrivato a spendere più di 4000 sterline.

Il bambino in questione è un appassionato di Jurassic World: The Game, il gestionale uscito in concomitanza del film Jurassic World che permette a chiunque di creare il proprio parco dei dinosauri digitale. Come la maggior parte dei giochi mobile, anche questo è dotato di acquisti In-App, e a quanto pare la carta di credito dei genitori era stata legata all’account. Una sera i genitori hanno ricevuto una pessima notizia: oltre 4000 sterline erano state spese dal bambino per gli acquisti di crediti digitali.

Apple fortunatamente ha voluto risarcire i malcapitati, ma questo non basta al signor Shugga, padre del bambino, che si è lamentato del fatto che non siano arrivati avvisi sulle pesanti microtransazioni che erano state effettuate in soli 5 giorni. Di chi è la colpa?



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.