Come uccidere la Peccatrice Perduta – Dark Souls 2

Di Lorenzo "Cloudark" Domaine
31 marzo 2014

Bene, avete appena affrontato il Pinnacolo della Peccatrice su Dark Souls 2 e siete fiduciosi di affrontare un boss rapido? Vi sbagliate, la Peccatrice Perduta non rispecchia queste caratteristiche. Ricominciamo, infatti, con uno di quei boss che vanno affrontati più e più volte in modo da imparare la maggior parte delle loro tecniche. Detto ciò non significa che non ci siano alcuni consigli utili che possiamo darvi.
Innanzitutto vi offriamo tre consigli che potranno semplificarvi di molto la battaglia, anche se siete liberi di non seguirli:
Peccatrice-Perduta– equipaggiamento leggero: cercate di risparmiare sul peso dell’equipaggiamento, sia per la spada, sia per i vestiti. Questo perché dovremo muoverci rapidamente attorno alla Peccatrice Perduta e non potremo andare al rallentatore solo per avere una difesa leggermente superiore.
– no magia, no frecce… Questo perché la Peccatrice Perduta è estremamente rapida e, come se non bastasse, ha anche alcuni attacchi che le consentono di raggiungerci immediatamente quindi classi a lungo raggio sono sconsigliate. Equipaggiatevi una spada e uno scudo, mettendo da parte l’orgoglio. Inoltre sappiate che essendo una zona molto buia, se vi troverete troppo lontani dal boss (cosa raccomandata per lanciare incantesimi, frecce…) perderete l’aggancio con il nemico. Tra poche righe vi spiegheremo come evitare anche questo problema.
– scudo 100% difesa fisica: raccomando uno scudo che assorba il 100% dei danni fisici che vi possono essere inflitti. Questo perché subirete numerosi attacchi e quindi un buono scudo è fondamentale. Scudi validi possono essere, tra i vari, la Scudo a Torre e lo Scudo di Drangleic.

Dopo tutta questa manfrina volete ancora provare a combattere la Peccatrice Perduta a distanza? D’accordo. Sappiate però che per evitare di perdere l’aggancio con la Peccatrice Perduta è consigliabile compiere questo ulteriore passaggio. La prima cosa da fare sarà sconfiggere i Gargoyle della Campana (boss che sarà trattato nel prossimo articolo). Fatto ciò, otterrete una speciale chiave che andrà utilizzata nella porta che troverete poco prima della nebbia che conduce alla Peccatrice Perduta la quale conduce a due zone. In queste nuove zone potrete accendere delle torce che illumineranno la zona dove combatteremo contro la Peccatrice Perduta, in modo da non poter mai perdere l’aggancio.
Detto ciò, vediamo come affrontarla fisicamente. Ci sono essenzialmente due vie per sconfiggerla. La prima è quella di evitare tutti i suoi attacchi, quindi dovremo davvero utilizzare un equipaggiamento leggero. La seconda è quella di parare tutti i suoi attacchi con lo scudo. In entrambi i casi dovremo cercare di girare attorno al boss in senso antiorario, in modo che alcuni suoi attacchi falliscano senza bisogno del nostro contributo. Ovviamente se riusciremo a girarle attorno abbastanza da trovarci alle sue spalle, non ci sarà posto migliore per assestare uno o due colpi. Ricordate inoltre di tenere sempre un minimo di stamina per poter eseguire una parata o una schivata extra, in caso di emergenza. Per quanto riguarda il momento migliore in cui attaccare, sicuramente il lasso di tempo più lungo in cui farlo sarà quando la Peccatrice Perduta eseguirà una combo lunga, la quale si concluderà conficcando la spada nel terreno.
Per dovere di cronaca vi segnaliamo che anche qui potrete evocare un fantasma, ma non ve lo consigliamo in quanto il suo contributo è piuttosto basso. In ogni caso, se non riuscite proprio a sconfiggerlo con le vostre forze, potrebbe diventare un bonus aggiuntivo da sfruttare.
Ricordate comunque che questo boss non possiede molta vita, quindi non siate troppo frettolosi rischiando così di commettere errori inutili.

Indice



Studente di Economia Aziendale presso l'università di Torino. Oltre agli studi, sono impegnato anche col lavoro da maestro di sci a Courmayeur che nella stagione invernale mi prende diverse ore. Il resto del mio tempo lo utilizzo per svolgere vari sport tra cui golf, trekking etc... Oltre a qualche uscita serale che non può mai mancare. La mia citazione preferita: "il cuore umano è come il riflesso sulla superficie dell'acqua... spesso la bocca dice il contrario di ciò che pensa il cuore" Il mio motto è : "The only limit, is the one, you set yourself"