Hideo Kojima spiega perché ha scelto Sony per Death Stranding

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
17 giugno 2016

Death Stranding è sicuramente uno dei titoli svelati all’E3 2016 di Los Angeles, sulla bocca del web e del popolo videoludico in generale.

I motivi sono semplici: è un gioco Hideo Kojima, il protagonista è Norman Reedus e il trailer mostrato sul palco della conferenza Sony ha scatenato una valanga di teorie ed interpretazioni (per non dire pippe mentali) su questo nuovo progetto di Kojima Productions, e chissà quando lo vedremo/proveremo n.d.r. 

Ma non dimentichiamoci che Death Stranding è e sarà un’esclusiva PlayStation 4 e lo sviluppatore giapponese, interpellato sul perché ha scelto questa piattaforma e in generale Sony come publisher ha risposto:

“Devo ammettere che nell’ultimo periodo ho ricevuto molte offerte, ma per questo primo gioco volevo essere certo di lavorare nelle condizioni migliori. Ho un rapporto ottimo e di lunga data con Sony e credo che mi permetteranno di focalizzarmi sulla parte creativa. Lavorare con Sony mi ha dato molta libertà, il loro supporto è stato ottimo. Ho spiegato loro le mie idee e l’approccio che volevo adottare e mi hanno detto subito che potevo fare quello che volevo. Mi hanno dato completa fiducia.”

Death Stranding è sicuramente un progetto importante e siamo ansiosi di scoprire cosa avranno in serbo la coppia Kojima-Sony per i videogiocatori di tutto il globo.

Fonte



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.