I 5 trofei più assurdi

Di Andrea "Geo" Peroni
12 settembre 2015

Platini facili, platini difficili. Spesso la discussione tra cacciatori di trofei nasce tra queste due sponde, quando si parla di videogiochi. Eppure, c’è una categoria particolare, che non rientra in nessuna di queste due classifiche: i trofei assurdi. Esistono infatti Trofei di Platino (ma non solo quelli) che in sè sono abbastanza abbordabili, ma il cui conseguimento viene ostacolato da alcuni trofei decisamente assurdi, che richiedono di fare cose senza senso. Oggi vi presentiamo i 5 trofei più assurdi che siamo stati capaci di trovare su PlayStation e Xbox!

Killzone 2 – Croce al valore (Rientra nel 3% dei migliori giocatori settimanali)

Per quanto non sia facile platinare Killzone 2, il gioco sicuramente non è tra i platini più difficili della storia. A complicare le cose, però, c’è un trofeo da conquistare nel comparto multiplayer che è davvero anomalo: rientrare nel 3% dei migliori giocatori della settimana. Ogni settimana la classifica online di Killzone 2 viene azzerata, quindi si tratterebbe di qualcosa di più accessibile rispetto a giochi come Lost Planet 2, ma resta la domanda: perchè? Perchè mettere un trofeo così da conquistare? Negli ultimi mesi questo trofeo è sicuramente diventato più accessibile, dato che online i giocatori sono ormai pochi, ma Croce al valore resterà un odiatissimo trofeo dai fan della serie.

Burn Zombie Burn! – Zombie Sushi DLC

Qui non si tratta di un Trofeo di Platino da conquistare, ma di qualcosa che resta comunque assurdo. Molti giocatori si lamentano delle liste trofei dei DLC. Spesso, infatti, un gioco viene arricchito con DLC (a pagamento per la maggior parte) con nuovi trofei da conquistare. Pensate che un gioco come Red Dead Redemption, dopo l’uscita di tutti i DLC, è arrivato ad avere una lista complessiva di più di 100 trofei. Ma torniamo a Burn Zombie Burn!. Di questo gioco, ovviamente, è stato annunciato un DLC, dal nome appunto Zombie Sushi, con rispettivi 4 trofei, obiettivi abbastanza nella norma da conquistare. Tutto questo se non fosse che il DLC non è MAI uscito. Gli sviluppatori hanno infatti annunciato e programmato il pacchetto aggiuntivo, con tanto di trofei sulla card del giocatore, per poi non pubblicare il DLC. Mah!

MOTOGP 09/10 – Champagne (Vinci una gara contro tutti avversari umani)

Che ci sarà di tanto strano, direte voi. Basta organizzarsi con gli amici, creare una gara e vincerla. Peccato che NO, così non va bene. I server sono ancora disponibili, le lobby si possono ancora creare, ma c’è un piccolissimo difetto: il server di gioco non riesce a reggere 20 persone contemporaneamente, proprio il numero di giocatori che serve per ottenere il trofeo. Perchè dunque inserire questi trofei abominevoli se poi il gioco stesso ci impedisce di prenderli? Non contenti del problema, gli sviluppatori hanno inserito lo stesso trofeo l’anno dopo, e il problema del server non venne risolto neanche in quel caso.

FIFA 13 – In forma! (Trova un giocatore della Squadra della settimana in un pacchetto)

Chi di noi non ha mai trovato un giocatore della Squadra della settimana in un pacchetto? Ecco, chi scrive non l’ha mai trovato. Questo inutile quanto assurdo quanto casuale trofeo ha rovinato a non pochi il platino di FIFA 13, per il semplice motivo che si tratta di qualcosa completamente random: l’unico modo per riuscirci è continuare a spacchettare, finchè non si ottiene una carta nera della Squadra della settimana. Peccato che, come dicevamo, sia qualcosa di casuale e che potrebbero non bastare 1000 pacchetti aperti per ottenere il trofeo.

Major League Baseball 2k11 – Mid-Summer Classic (Play the All-Star game in MLB Today)

Ragazzi, qui entriamo decisamente nell’apoteosi dei trofei assurdi. Prima di continuare a leggere, sappiate che questo trofeo è presente anche in un altro titolo di questa serie, ma abbiamo evitato di infierire. Il trofeo in questione richiede di giocare a Major League Baseball 2k11 il 12 luglio 2011. Avete capito bene, questo trofeo è (o meglio, era) ottenibile SOLO il 12 luglio 2011. Per tutti coloro che in quel giorno non possedevano il gioco oppure non l’hanno giocato, il Platino resterà un miraggio, per colpa di questo trofeo a dir poco assurdo.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.