Minecraft: quando i soldi non fanno felici

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
1 settembre 2015

Sembra che il creatore di Minecraft, Marcus “Notch” Persson, non sia una persona felice, nonostante i milioni di dollari incassati dalla vendita del suo gioco.

Infatti, le vacanze che ha trascorso ad Ibiza non sono state di suo gradimento a quanto pare o almeno non all’altezza delle sue aspettative. Lo sviluppatore americano, ha esternato la propria tristezza e solitudine attraverso alcuni post sul profilo personale di Twitter, senza preoccuparsi di sollevare qualche polemica.

Infatti dice che il problema di avere tutto è che non si hanno più obiettivi da raggiungere, e le interazioni con le altre persone diventano impossibili a causa dello sbilanciamento. Troppi soldi di differenza tra i comuni mortali?

Il buon Notch parla di feste con un gruppo di amici, con gente famosa, essere in grado di fare tutto quello che vuole, ma che non si è mai sentito così isolato.

Successivamente cambia argomento e paese, dicendo che se fosse in Svezia starebbe  seduto davanti al monitor tutto il giorno, aspettando che i suoi amici che hanno lavoro e famiglia si liberino per andare a trovarlo.

Il giorno dopo invece espone il suo piano per la giornata, dicendo di voler evitare la discoteca, ma facendo in modo che i suoi amici vadano comunque senza sentirsi in colpa per lui che non ci andrà.

Il creatore di Minecraft spende anche delle parole per i suoi ex-dipendenti, dicendo che quando ha venduto la società gli sforzi maggiori erano focalizzati sul futuro dei suoi sottoposti, voleva che fossero seguiti. Invece ora lo odiano tutti.

Notch conclude i suoi pensieri ipotizzando una carriera da uomo d’affari, come Elon Musk, il miliardario che ha creato le auto elettriche Tesla, e poter salvare il mondo, però così facendo sarebbe di nuovo alla mercé degli stronzi che gli hanno fatto vendere Minecraft.

Quindi dopo questo lungo excursus di pensieri, è chiaro che Marcus Persson non sia felice nonostante la ricchezza guadagnata dalla cessione di Minecraft a Microsoft, o l’acquisto di una casa da ben 70 milioni di dollari.

Voi cosa ne pensate a riguardo? Fateci sapere.

 



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.