Niente multiplayer per Rise of the Tomb Raider

Di Andrea "Geo" Peroni
5 settembre 2015

Mancano ormai pochi mesi all’uscita di Rise of the Tomb Raider, sequel del riuscitissimo reboot della serie su Lara Croft operat da Crystal Dynamics nel 2013. Gli sviluppatori sono oggi tornati a parlare di alcune caratteristiche del gioco, con una menzione particolare alla componente multiplayer: quest’ultima non sarà presente.

A differenza di Tomb Raider, infatti, i ragazzi di Crystal Dynamics non hanno voluto spendere energie sul comparto multiplayer, per due principali motivi: il team si è concentrato tantissimo sulla storia di Rise of the Tomb Raider, e i feedback ricevuti dal primo gioco riguardo il multigiocatore non hanno riscosso il successo sperato, anzi il multiplayer finì per essere povero di giocatori poche settimane dopo il lancio del titolo.

Una buona o una pessima notizia? Sicuramente questa mancanza del multiplayer apre ad un single player molto più completo e vasto. Ricordiamo infine che Rise of the Tomb Raider è atteso per 10 novembre su Xbox 360 e Xbox One, mentre dovremo attendere l’inizio del 2016 per averlo su PC e la fine del 2016 per giocarlo su PS4.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.