Nuove info dal PAX Prime per Assassin’s Creed Unity

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
30 agosto 2014

Assassins-Creed-Unity-04Dopo l’annuncio avvenuto in questi giorni in cui Assassin’s Creed Unity viene posticipato di due settimane, ora il nuovo titolo di Ubisoft si sta mostrando al PAX Prime 2014, mentre il creative director Alex Amancio ha risposto su Twitter ad un sacco di domande poste dai fan. Ecco un riepilogo delle informazioni rilasciate:

  • Il contesto della storia moderna di Assassin’s Creed Unity è cambiato in modo significativo dal ciclo Desmond Myles.
  • Preseguendo con la storia è possibile acquistare ogni skill fino a diventare un maestro assassino, ma riuscire a prendere ogni arma “è una storia diversa.”
  • Ci sono quattro specializzazioni diverse per Arno, e si può decidere di concentrarsi su una di esse.
  • Ci sono quattro abilità co-op, ma si può averne solo una attiva alla volta.
  • Il gioco avrà “scene d’azione epiche,” anche se Amancio non voleva spoilerare.
  • Il motore grafico è stato reinventato molto per Assassin’s Creed Unity.
  • Dal momento che il team di sviluppo sta reinventando le fondamenta del gioco, ci sono più incognite in fase di sviluppo che nei titoli precedenti.
  • Il ritardo è stato deciso perché quando il gioco “viene assemblato” verso la fine dello sviluppo emergono sempre degli elementi da smussare e modificare. In queste ultime due settimane i piccoli dettagli si sommano, e “può essere la differenza tra un buon gioco e un grande gioco.”
  • Le missioni relative alla ricerca di redenzione di Arno sono single player, quelli legati alla Confraternita e ai loro rapporti nella Rivoluzione francese possono essere riprodotti co-op.
  • Le catacombe di Parigi saranno accessibili.
  • Arno dice qualche parola occasionale in francese, come Ezio ha fatto con l’italiano.
  • Arno è estraneo a Desmond. Egli appartiene ad un’altra linea di sangue.
  • Ogni missione ha un sistema di classificazione per indicare la loro difficoltà.

Indice



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.