PlayStation Experience 2017 – Certezze e possibili sorprese del nuovo evento Sony

Di Andrea "Geo" Peroni
18 novembre 2017

Per il quarto anno consecutivo, Sony ha deciso di organizzare il suo privatissimo evento mediatico in quel di Anaheim. La PlayStation Experience di quest’anno, il 2017, arriva al termine di un’annata grandiosa non solo per il colosso giapponese ma per il mondo dei videogiochi in generale, che ha visto il lancio di giochi come Horizon: Zero Dawn, Gran Turismo Sport e Uncharted: L’eredità perduta solo per rimanere in ambito di PS4. Sony non ha però alcuna intenzione di fermarsi, ed è naturale che, visti i giganteschi nomi in gioco, l’attesa per questa PSX 2017 sia altissima, considerando che lo scorso anno questa fu il momento della presentazione di un gigante quale The Last of Us: Part II. Tra conferme ufficiali e possibili sorprese, diamo un veloce sguardo a quello che potremmo vedere sul palco della conferenza, che è in programma per il 9 dicembre alle ore 5:00 in Italia.

Difficile, se non impossibile, che Sony porti ancora una volta The Last of Us: Part II dopo la splendida apparizione a Parigi alcune settimane fa. Il gioco Naughty Dog è ancora ben lontano dal suo completamento, e l’azienda vuole centellinare video e immagini per far crescere ancora di più l’attesa nel pubblico, attesa che, conoscendo i nomi in gioco, verrà molto probabilmente ripagata con un altro capolavoro. La possibilità invece di vedere un’altra clamorosa esclusiva PS4 sul palco, in arrivo non si sa quando, è molto alta. Annunciato all’E3 2016, ideato e scritto da Hideo Kojima, parliamo naturalmente di Death Stranding, il kolossal videoludico che tra le sue fila conta già attori del calibro di Mads Mikkelsen, Norman Reedus e un impensabile Guillermo del Toro. Proprio il regista di Hellboy e Pacific Rim ha svelato alcuni giorni fa che Kojima sarebbe pronto a mostrargli in anteprima il gameplay della sua nuova opera. Forse la PSX, visto l’impatto fortissimo sulla community di Sony, potrebbe essere l’occasione per mostrare qualcosa di nuovo sul gioco di Kojima Productions, scomparso dai radar da molto tempo ormai. Ci sono speranze anche per From Software. La casa di Hidetaka Miyazaki non si fa sentire da un po’ di tempo, e i fan PlayStation sono in attesa di un loro nuovo gioco. Magari il sequel di Bloodborne, tanto per dirne una.

Una conferma ufficiale della sua presenza ad Anaheim è arrivata da Media Molecule, software house che ha fatto perdere lentamente le sue tracce negli ultimi anni dopo aver annunciato Dreams al PlayStation Meeting 2013, dal quale sono passati la bellezza di quasi 5 anni. Proprio Dreams, gioco che ci permette di dae vita a qualsiasi nostro concept mentale, sarà tra i protagonisti della PSX, e dunque ci chiediamo: uscirà forse nel 2018, con un annuncio della data di uscita? In questo senso, altre speranze concrete arrivano dai tre big attesi per il prossimo anno. God of War, Days Gone e Spider-Man si sono già mostrati al pubblico mondiale più volte, e la conferma di una loro uscita nel corso del 2018 è arrivata proprio a Parigi alla Games Week. Mancano però ancora le date, cose che ha fatto storcere parecchi nasi all’E3 di quest’anno, ma è appunto molto probabile che Sony, in occasione dell’ultimo grande evento dell’anno, si sbottoni e annunci finalmente quando potremo assaporare questi gioielli sui nostri hardware. Assolutamente certa invece la presenza anche di un’altra esclusiva PlayStation annunciata poche settimane fa, Ghost of Tsushima dei Sucker Punch. Vedremo in azione il titolo ambientato nel Giappone Feudale dopo lo spettacolare trailer di annuncio? Non pervenuta, infine, la presenza di Kingdom Hearts III, storicamente legato a Sony ma che uscirà anche su Xbox One. Il gioco di Tetsuya Nomura si farà ancora attendere.

Negli ultimi giorni hanno iniziato inoltre a circolare parecchi rumor riguardo quello che vedremo alla conferenza del 9 dicembre, alcuni dei quali sicuramente più plausibili di altri. All’inizio della settimana vi abbiamo ad esempio parlato del possibile annuncio di Devil May Cry 5 da parte di Capcom, che avverrebbe proprio alla PSX: non certo ma possibile, ricordando che Capcom stessa affermò di essere al lavoro sulla serie poco dopo la conclusione della Gamescom di Colonia. Altri annunci a sorpresa riportati dalle indiscrezioni in rete parlano di Soul Calibur VI e anche di un nuovo capitolo della serie SOCOM, il cui quarto e ultimo capitolo è datato 2011. Sempre Capcom, stando ad altri insider, approfitterà dell’evento per tornare a parlare di Resident Evil 2 Remake, annunciato nell’estate del 2015 e mai più discusso se non in alcune brevi interviste. In questi casi però stiamo discutendo di ipotesi assolutamente prive di fondamento se non per la testimonianza di alcuni riconosciuti insider anonimi. E allora, tanto per farci del male nel caso in cui questi sogni non si avverino, perché non immaginare Vicarious Visions che porta sul palco della PSX un remake di Crash Team Racing dopo l’incredibile successo di Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy? Per quale motivo non sognare un ritorno dell’originale Spyro, o di quel Syphon Filter il cui marchio è stato recentissimamente rinnovato?

Ancora sperduti, al netto delle informazioni attuali, giochi annunciati nel corso degli anni passati e mai più visti. Agent di Rockstar Games, che doveva essere esclusiva PS3 e che poi è finito nel dimenticatoio, proprio come Wild di Michel Ancel che pare però un progetto ancora in vita (anche se la sua priorità in questo momento è Beyond Good & Evil 2). Per non parlare poi di Deep Down, altra esclusiva PS4 targata Capcom mostrata all’annuncio della console nel 2013 e letteralmente scomparso, progetto forse reinventato o chiuso del tutto. Quasi impossibile che questi titoli facciano capolino ad Anaheim, anche perché la carne al fuoco è già tanta.

Rimane da snocciolare la questione legata al PlayStation VR, ma in questo caso le informazioni, oltre che le ipotesi da fare, sono davvero poche. Una cosa comunque è certa: Sony sembra voler puntare moltissimo su questa nuova tecnologia e non voler ripetere l’errore di PS Vita, console lasciata al suo destino dopo pochissimi mesi e che addirittura faticava a trovare spazio negli eventi ufficiali. Lo dimostrano anche le numerose esclusive per PS VR rilasciate quest’anno (Until Dawn: Rush of Blood, Farpoint, Skrim VR, DOOM: VFR a dicembre) e quelle in uscita nei prossimi mesi, su tutte The Inpatient e Team Bravo, senza poi contare il supporto a giochi come Gran Turismo Sport. Noi, nel nostro piccolo, vi lasciamo con una previsione tanto azzardata quanto esaltante: e se Capcom stesse reinventando Resident Evil 2 per adattarlo al PS VR come già accaduto col settimo capitolo?



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.