Yaiba: Ninja Gaiden Z – Quando i ninja incontrano gli zombie

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
29 agosto 2013

Dopo la mezza delusione di Ninja Gaiden 3, che non ha saputo convincere totalmente sia i fan e sia la critica, Team Ninja e lo studio californiano Spark Unlimited ci riprovano con una altro action-game, cambiando però un strada e andando un po’ fuori dagli schemi. Per creare un titolo nuovo ed accattivante il publisher giapponese Tecmo Koei si è avvalso dell’estro e della creatività di Keiji Inafune, padrino di Megaman e di Onimusha.

Robo-Ninja ammazza zombie..cosa volete di più?

Grazie a questa collaborazione è uscito Yaiba: Ninja Gaiden Z, spin-off della serie, incentrato sulle vicende di Yaiba Kamikaze, un ninja sconfitto dal famoso Ryu Hayabusa che risorgerà in forma robotica per vendicarsi ovviamente del suo rivale. Noi controlleremo questo robo-ninja alla ricerca della sua vendetta, ma nel frattempo, il mondo è infestato di zombie e noi ci dovremo confrontare principalemente contro di loro, l’avventura avrà inizio in Ucraina, primo paese in cui è scoppiata l’epidemia dei non-morti.
Il tutto sarà condito da una grafica in stile fumettoso con animazioni molto fluide e dettagliate, una dose di ironia che, potrà sembrare strana da parte di un ninja ma vi assicuriamo che farà divertire, una musica rap di sottofondo che da quel tocco in più di originalità ad un gioco che è già originale di per sè e ovviamente un gameplay molto sanguinoso.

Sangue e Follia

Parlando di gameplay Yaiba potrà attaccare gli zombie in diversi modi: utilizzando la spada, il braccio meccanico che si carica come fosse un razzo e che lo lancia addosso ai nemici e smembrando gli zombie per poi usarne gli arti o i brandelli come armi. Quando useremo un pezzo del malcapitato zombie di turno, in basso a sinistra apparirà un’icona che rappresenta la parte di zombie utilizzata come arma che si consuma in modo graduale. Inoltri questi brandelli possono essere combinati tra di loro e potremo prenderli anche dai boss di fine livello. Quando si raggiungeranno un numero determinato di uccisioni, si attiverà la modalità Bloodlust, durante il quale Yaiba si strappa i vestiti alla Hulk e farà danni ancora più ingenti, mentre lo schermo si tingerà di rosso sangue. Gli zombie inoltre serviranno anche per risolvere alcuni puzzle ambientali, lanciandoli ed esempio contro i muri o contro alcuni veicoli. Oltre alle sezioni action vi saranno anche quelle platforming con un dinamismo che la serie Ninja Gaiden non ha mai avuto, con Yaiba che si arrampica e salta per superare le diverse parti delle ambientazioni, aiutato anche da una Cyber vista che oscurerà tutto lo schermo, lasciando una scia blu che gli indica la strada da percorrere per proseguire nel livello.

Fusione di due mondi

Il gioco è basato su una versione ottimizzata dell’Unreal Engine 3 e gira a 30 fps anche se gli sviluppatori sperano  ancora di portarlo a 60 prima dell’uscita del gioco.
Inoltre in un’ intervista uno dei developer, Yosuke Hayashi ha spiegato un po’ le ragioni per cui hanno voluto orientarsi su questo tipo di gioco:

“Quella dell’introduzione degli zombie è stata una questione delicata che abbiamo discusso per lungo tempo nel Team Ninja. Con l’aiuto degli sviluppatori americani di Spark Unilimited ci siamo sentiti al sicuro, visto che gli occidentali ne sanno parecchio di zombie, mentre il nostro team conosce bene i ninja. Unire questi due mondi, può essere un’idea vincente per creare un’esperienza nuova e coinvolgente per tutti i giocatori appassionati di uno dei due filoni in questione. L’ispirazione non si ferma tuttavia al solo aspetto grafico. Yaiba: Ninja Gaiden Z sarà caratterizzato da una comicità più divertente rispetto al tipico gioco di Ninja Gaiden, l’umorismo dovrebbe compensare l’estrema violenza presente nel gioco.”

Concludendo possiamo dire che Yaiba: Ninja Gaiden Z è un titolo molto interessante, non solo perchè è esagerato, strafottente e sanguinoso, ma anche dal fatto che azzarda una fusione di due mondi diversi, ninja e zombie, dove quest’ultimi sono tornati molto in auge negli ultimi anni in diversi videogiochi, serie Tv e film. Il titolo è ancora in fase di sviluppo e secondo gli sviluppatori uscirà entro la fine dell’anno anche se non c’è nulla di ufficiale. Sarà disponibile per Ps3, Xbox e dalle voci che circolano forse anche Wii U, ma è una notizia da confermare. Si ipotizza anche una versione per next-gen ma aspettiamo commenti autentici dai producer e dai developer. Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti.



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.