YouTubers pagati per fare pubblicità a Xbox One

Di Andrea "Geo" Peroni
2 settembre 2015

La notizia è di poco fa. Secondo i risultati di un’indagine della Federal Trade Commission americana, il noto network Machinima avrebbe, in comune accordo con la diretta interessata Microsoft, pagato profumatamente alcuni noti YouTubers per fare pubblicità e parlare bene di Xbox One al momento del lancio della console. Se avete già sentito parlare di questa storia, facciamo chiarezza: un rumor a riguardo si era già diffuso in rete nel 2014, ma solamente oggi sono arrivate le conferme.

I documenti presentati dalla FTC attestano che questi YouTubers hanno sottoscritto contratti nei quali erano elencati tutti i dettagli per i video: sequenze da utilizzare, pregi di Xbox One da mettere in risalto, non parlare in alcun modo dei difetti, addirittura Microsoft esigeva che l’argomento nel video fosse quello che lei stessa decideva. Il tutto per una somma intorno ai 30 mila dollari. La commissione ha ora messo sotto inchiesta Machinima, che non potrà in alcun modo seguire pratiche simili anche in futuro.

La pubblicità è una cosa, ed è ormai una pratica comune. Un accordo di questo tipo, invece, è decisamente insolito e proibito. Ora la domanda è un’altra: questa “leggerezza” è stata esclusiva di Microsoft o anche altre case hanno commesso questo errore? La FTC è pronta a indagare!



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.