È morto William Hurt, Premio Oscar per Il bacio della donna ragno e Generale Ross nel MCU

Di Andrea "Geo" Peroni
14 Marzo 2022

William Hurt, vincitore del Premio Oscar per Il bacio della donna ragno, è morto oggi, una settimana prima del suo 72esimo compleanno.

Il figlio di William Hurt, Will, ha pubblicato oggi un post sui profili social dichiarando la morte del padre a nome della famiglia. Nel maggio 2018 è stato annunciato che l’anziano Hurt aveva un cancro alla prostata terminale che si era diffuso alle ossa, malattia che lo aveva costretto a diminuire i progetti cinematografici ai quali doveva prendere parte.

“È con grande tristezza che la famiglia Hurt piange la scomparsa di William Hurt, amato padre e attore premio Oscar, il 13 marzo 2022, una settimana prima del suo 72esimo compleanno”, ha scritto suo figlio. “E’ morto serenamente, in famiglia, per cause naturali. La famiglia richiede la privacy in questo momento”.

Hurt ha ottenuto tre nomination consecutive all’Oscar come miglior attore a metà degli anni ’80 per Il bacio della donna ragno (1985), Children of a Lesser God (1986) e Broadcast Notizie (1987). In seguito ha ottenuto una nomination all’Oscar come attore non protagonista per A History of Violence.

Nel 2008 partecipò al film di Louis Leterrier L’incredibile Hulk, nel ruolo del generale Thaddeus “Thunderbolt” Ross. Alcuni anni dopo, i Marvel Studios hanno deciso di inserirlo in pianta più o meno stabile nel Marvel Cinematic Universe con cameo in vari film in cui Hurt è tornato nei panni di Ross, a partire da Captain America: Civil War fino a Black Widow lo scorso anno.

Proprio i Marvel Studios hanno pubblicato un ultimo saluto all’attore scomparso, attraverso i propri profili social.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento