Birds of Prey – Partenza non esaltante al box office per il nuovo cinecomic DC

Di Andrea "Geo" Peroni
9 Febbraio 2020

Come se la sta passando il nuovo cinecomic di DC Films? Non benissimo, a quanto dicono i numeri del botteghino internazionale.

Birds of Prey (il cui titolo completo sarebbe Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) è nei cinema da pochi giorni, e Warner Bros. deve già iniziare a fare i conti in tasca per quanto riguarda i ricavi del film.

La pellicola diretta da Cathy Yan ha avuto un budget molto ridotto rispetto ad altri cinecomic dei giorni nostri, ma questa non è una scusante visti gli ultimi avvenimenti. Joker, di Todd Phillips, ad esempio ha dominato il box office internazionale superando il miliardo di dollari di incasso, spinto anche dai numerosi riconoscimenti che il film ha ricevuto. Peraltro, il film si ritrova tra i candidati al Miglior Film per l’edizione 2020 dei Premi Oscar, la cui cerimonia di premiazione si terrà questa notte.

Birds of Prey, con tutta probabilità, non è destinato a replicare l’incredibile successo di Joker. Il film con protagonista Margot Robbie nei panni della folle Harley Quinn, ruolo che riprende dopo Suicide Squad nel 2016, ha infatti ottenuto nel weekend d’apertura il risultato più basso registrato fino ad oggi dai film dell’universo cinematografico DC, inaugurato da Man of Steel nel 2013.

Nei primi giorni dall’uscita del film, le stime del box office parlano infatti di 33,2 milioni di dollari, una cifra più bassa di quelle guadagnate dai vari film di Worlds of DC – che ricordiamo sono, oltre ai film già citati, Batman V Superman: Dawn of Justice, Justice League, Wonder Woman e Aquaman.

In attesa di capire se il film prenderà quota con gli incassi nelle prossime settimane o se continuerà con questo trend non entusiasmante, vi ricordiamo che ritroveremo Harley Quinn al cinema anche in The Suicide Squad, il soft-reboot diretto da James Gunn.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: | |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento