Golden Globes – Trionfi per Netflix, Andrew Garfield, Billie Eilish e West Side Story

Di Andrea "Geo" Peroni
10 Gennaio 2022

La serata di premiazione dei Golden Globes 2022 ha decisamente portato ad alcune sorprese.

È stato sicuramente l’anno del trionfo di Netflix, che continua a fare i suoi passi da gigante nel mondo del cinema. Quest’anno la piattaforma streaming si è presentata ai Globes con vari prodotti, tra cui Il Potere del Cane, che si è portato a casa vari premi tra cui quello di Miglior Film Drammatico. La corsa agli Oscar, per il film diretto da Jane Campion (che vince anche il premio di Miglior Regista), è ufficialmente iniziata.

Nessuna soddisfazione invece per un altro film Netflix, stavolta italiano. È stata la mano di Dio, di Paolo Sorrentino, non è riuscito a vincere nella categoria Miglior Film in lingua straniera.

Si segnalano però altri importanti riconoscimenti. Billie Eilish ha ottenuto il premio per la miglior canzone originale No Time to Die, realizzata appunto per l’omonima pellicola con Daniel Craig, mentre Andrew Garfield, recentemente tornato alla ribalta per il suo ruolo in Spider-Man: No Way Home, ha ottenuto il premio come Miglior Attore nella categoria musical e commedie grazie a Tick, Tick…Boom.

Ecco l’elenco di tutti i vincitori in ogni categoria.

Miglior Film Drammatico

Belfast (Focus Features)

CODA (Apple)

Dune (Warner Bros.)

King Richard (Warner Bros.)

Il potere del Cane (Netflix) (VINCITORE)

Miglior Film Musical o Commedia

Cyrano (MGM)

Don’t Look Up (Netflix)

Licorice Pizza (MGM)

Tick, Tick … Boom! (Netflix)

West Side Story (20th Century Studios / Walt Disney Studios Motion Pictures) (VINCITORE)

Miglior Attore in un Film Drammatico

Mahershala Ali (Swan Song)

Javier Bardem (Being the Ricardos)

Benedict Cumberbatch (Il potere del Cane)

Will Smith (King Richard) (VINCITORE)

Denzel Washington (The Tragedy of Macbeth)

Miglior Attrice in un Film Drammatico

Jessica Chastain (The Eyes of Tammy Faye)

Olivia Colman (The Lost Daughter)

Nicole Kidman (Being the Ricardos) (VINCITORE)

Lady Gaga (House of Gucci)

Kristen Stewart (Spencer)

Miglior Attore in un Film Musical o Commedia

Leonardo DiCaprio (Don’t Look Up)

Peter Dinklage (Cyrano)

Andrew Garfield (Tick, Tick … Boom!) (VINCITORE)

Cooper Hoffman (Licorice Pizza)

Anthony Ramos (In the Heights)

Miglior Attrice in un Film Musical o Commedia

Marion Cotillard (Annette)

Alana Haim (Licorice Pizza)

Jennifer Lawrence (Don’t Look Up)

Emma Stone (Cruella)

Rachel Zegler (West Side Story) (VINCITORE)

Miglior Regista (film)

Kenneth Branagh (Belfast)

Jane Campion (Il potere del Cane) (VINCITORE)

Maggie Gyllenhaal (The Lost Daughter)

Steven Spielberg (West Side Story)

Denis Villeneuve (Dune)

Miglior Attore non protagonista (film)

Ben Affleck (The Tender Bar)

Jamie Dornan (Belfast)

Ciarán Hinds (Belfast)

Troy Kotsur (CODA)

Kodi Smit-McPhee (Il potere del Cane) (VINCITORE)

Miglior Attrice non protagonista (film)

Caitríona Balfe (Belfast)

Ariana DeBose (West Side Story) (VINCITORE)

Kirsten Dunst (Il potere del Cane)

Aunjanue Ellis (King Richard)

Ruth Negga (Passing)

Miglior serie drammatica

Lupin (Netflix)

The Morning Show (Apple TV Plus)

Pose (FX)

Squid Game (Netflix)

Succession (HBO) (VINCITORE)

Miglior serie musical o commedia

The Great (Hulu)

Hacks (HBO Max) (VINCITORE)

Only Murders in the Building (Hulu)

Reservation Dogs (FX)

Ted Lasso (Apple TV Plus)

Miglior Attore in una serie drammatica

Brian Cox (Succession)

Lee Jung-jae (Squid Game)

Billy Porter (Pose)

Jeremy Strong (Succession) (VINCITORE)

Omar Sy (Lupin)

Miglior Attrice in una serie drammatica

Uzo Aduba (In Treatment)

Jennifer Aniston (The Morning Show)

Christine Baranski (The Good Fight)

Elisabeth Moss (The Handmaid’s Tale)

Michaela Jaé Rodriguez (Pose) (VINCITORE)

Miglior Attore in una serie musical o commedia

Anthony Anderson (Black-ish)

Nicholas Hoult (The Great)

Steve Martin (Only Murders in the Building)

Martin Short (Only Murders in the Building)

Jason Sudeikis (Ted Lasso) (VINCITORE)

Miglior Attrice in una serie musical o commedia

Hannah Einbinder (Hacks)

Elle Fanning (The Great)

Issa Rae (Insecure)

Tracee Ellis Ross (Black-ish)

Jean Smart (Hacks) (VINCITORE)

Miglior Miniserie o serie antologica

Dopesick (Hulu)

Impeachment: American Crime Story (FX)

Maid (Netflix)

Mare of Easttown (HBO)

The Underground Railroad (Amazon Prime Video) (VINCITORE)

Miglior Attore in una miniserie TV

Paul Bettany (WandaVision)

Oscar Isaac (Scenes From a Marriage)

Michael Keaton (Dopesick) (VINCITORE)

Ewan McGregor (Halston)

Tahar Rahim (The Serpent)

Miglior Attrice in una miniserie TV

Jessica Chastain (Scenes From a Marriage)

Cynthia Erivo (Genius: Aretha)

Elizabeth Olsen (WandaVision)

Margaret Qualley (Maid)

Kate Winslet (Mare of Easttown) (VINCITORE)

Miglior Attore non protagonista in una serie

Billy Crudup (The Morning Show)

Kieran Culkin (Succession)

Mark Duplass (The Morning Show)

Brett Goldstein (Ted Lasso)

O Yeong-su (Squid Game) (VINCITORE)

Miglior Attrice non protagonista in una serie

Jennifer Coolidge (White Lotus)

Kaitlyn Dever (Dopesick)

Andie MacDowell (Maid)

Sarah Snook (Succession) (VINCITORE)

Hannah Waddingham (Ted Lasso)

Miglior Colonna Sonora

The French Dispatch (Searchlight Pictures) — Alexandre Desplat

Encanto (Walt Disney Pictures) — Germaine Franco

Il potere del Cane (Netflix) — Jonny Greenwood

Parallel Mothers (Sony Pictures Classic) — Alberto Iglesias

Dune (Warner Bros.) — Hans Zimmer (VINCITORE)

Miglior Film in lingua straniera

Compartment No. 6 (Sony Pictures Classics) — Finland, Russia, Germany

Drive My Car (Janus Films) — Japan (VINCITORE)

È stata la mano di Dio (Netflix) — Italy

A Hero (Amazon Studios) — France, Iran

Parallel Mothers (Sony Pictures Classics) — Spain

Miglior Screenplay

Paul Thomas Anderson — Licorice Pizza (MGM/United Artists Releasing)

Kenneth Branagh — Belfast (Focus Features) (VINCITORE)

Jane Campion — Il potere del Cane (Netflix)

Adam McKay — Don’t Look Up (Netflix)

Aaron Sorkin — Being the Ricardos (Amazon Studios)

Miglior Canzone Originale (Film)

Be Alive da King Richard (Warner Bros.) — Beyoncé Knowles-Carter, Dixson

Dos Oruguitas da Encanto (Walt Disney Pictures) — Lin-Manuel Miranda

Down to Joy da Belfast (Focus Features) — Van Morrison

Here I Am (Singing My Way Home) da Respect (MGM/United Artists Releasing) — Jamie Hartman, Jennifer Hudson, Carole King

No Time to Die da No Time to Die (MGM/United Artists Releasing) — Billie Eilish, Finneas O’Connell (VINCITORE)

Miglior Film Animato

Encanto (Walt Disney Studios Motion Pictures) (VINCITORE)

Flee (Neon)

Luca (Walt Disney Studios Motion Pictures)

My Sunny Maad (Totem Films)

Raya and the Last Dragon (Walt Disney Studios)




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento