Spider-Man: No Way Home supera 1.5 miliardi e diventa l’ottavo incasso di sempre

Di Andrea "Geo" Peroni
9 Gennaio 2022

In un anno avaro di soddisfazioni per i Marvel Studios al botteghino, anche a causa della pandemia ancora in corso, ci ha pensato Spider-Man: No Way Home a dare una sferzata al box office mondiale, e forse ora l’Academy dovrà considerare anche questi aspetti per la corsa agli Oscar.

Come segnala Deadline, con il fine settimana appena concluso Spider-Man: No Way Home di Sony e Marvel Studios ha raggiunto la ragguardevole cifra di 1,53 miliardi di dollari al botteghino internazionale, che lo portano di fatto all’ottavo posto della classifica dei maggiori incassi nella storia del cinema.

Per inciso, con gli ultimi risultati il film ha superato un’altra pellicola dei Marvel Studios, il primo Avengers, che ora scende al nono posto della classifica.

Osservando il successo che il supereroe mantiene, non sorprende la notizia secondo cui Sony starebbe pensando di portare al cinema più Spider-Man contemporaneamente da vari universi, e Andrew Garfield pochi giorni fa si è detto totalmente aperto all’idea di essere ancora una volta Peter Parker.

LEGGI ANCHE: Spider-Man: No Way Home, gli sceneggiatori spiegano la connessione con Venom 2

Difficilmente Spider-Man: No Way Home riuscirà a impensierire gli altri due film Marvel sopra di esso, vale a dire Avengers: Infinity War al quinto posto (2.05 miliardi di dollari) e l’irraggiungibile Avengers: Endgame al secondo (2.8 miliardi), ma considerando la situazione pandemica mondiale, i risultati ottenuti dall’ultimo film di Tom Holland sono davvero impressionanti. Non dimentichiamoci poi che No Way Home non è ancora uscito in Cina, e con il mercato asiatico potremmo trovarci di fronte a nuove imprevedibili prospettive.

Per quanto riguarda l’Italia, il film si appresta a superare i 25 milioni di incasso, il più alto dall’inizio della pandemia di COVID-19.

Spider-Man: No Way Home non sarà l’ultima apparizione cinematografica di Tom Holland nei panni dell’iconico supereroe.Amy Pascal di Sony ha infatti confermato lo sviluppo di una nuova trilogia di Spider-Man nel MCU, ancora una volta in collaborazione con i Marvel Studios. Una notizia che i fan si aspettavano, specialmente dopo la scena post crediti di Venom: La furia di Carnage che ha lasciato intuire l’unione sempre più salda tra l’MCU e l’universo creato da Sony.

LEGGI ANCHE: No Way Home, primi dettagli delle edizioni Blu Ray e DVD

Anche Vincent d’Onofrio, che nel MCU interpreta Kingpin, ha espresso la volontà di far parte un giorno di uno dei film di Spider-Man, per riproporre una delle rivalità più note della storia a fumetti dei due personaggi.

Ecco la sinossi del film:

Per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, viene rivelata l’identità del nostro amichevole eroe di quartiere, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto del Dottor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso.

Spider-Man: No Way Home è nuovamente diretto da Jon Watts, ed è uscito nei cinema il 15 dicembre 2021. Il cast comprende Tom Holland, Jacob Batalon, Benedict Cumberbatch, Zendaya, Jamie Foxx, Alfred Molina, Marisa Tomei, Thomas Haden Church, Rhys Ifans, Benedict Wong, JK Simmons, Charlie Cox, JB Smoove, Angourie Rice, Martin Starr, Tony Revolori, Hannibal Buress, Tobey Maguire e Andrew Garfield.

Fonte



Abbiamo parlato di: | |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento