Oscar 2019 – Tutti i vincitori, Black Panther porta a casa 3 statuette

Di Andrea "Geo" Peroni
25 Febbraio 2019

Nella nottata appena conclusa, l’Academy ha conferito tutti i Premi Oscar per il 2019, tra i quali c’è sicuramente qualcosa che farà discutere.

A sorpresa, Green Book di Peter Farrelly si porta a casa il premio come Miglior Film, battendo la concorrenza di La Favorita e BlacKkKlansman, che si deve invece accontentare del premio per la Miglior Sceneggiatura Non Originale ad opera di Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott e Spike Lee. Rami Malek, che ha interpretato Freddy Mercury in Bohemian Rapsody, è invece il Miglior Attore, mentre Olivia Colman vince il premio di Miglior Attrice per La Favorita. Alfonso Cuarón, inoltre, mette in bacheca il secondo Premio Oscar come Miglior Regista della sua carriera grazie a Roma, dopo averlo già vinto con Gravity. Il film di Cuaron vince inoltre il premio come Miglior Film Straniero.

Non mancano, come detto, alcune grandi sorprese. Per la prima volta dopo diversi anni, Disney viene battuta per il premio del Miglior Film d’Animazione, che viene vinto da Spider-Man: Un nuovo universo. La Casa di Topolino, nel campo dell’animazione, si consola comunque con il premio per il Miglior Corto Animato, vinto da Pixar con Bao. Tornando poi in ambito di cinecomic, l’edizione 2019 dei Premi Oscar sarà anche ricordata come la prima edizione a premiare un prodotto dei Marvel Studios. Black Panther, infatti, candidato anche come Miglior Film, si porta a casa la bellezza di tre statuette: Miglior Scenografia, Migliori Costumi e Miglior Colonna Sonora. Battuto invece Avengers: Infinity War nella categoria degli effetti visivi, premio andato a First Man.

Ecco l’elenco completo di tutti i vincitori dei Premi Oscar 2019.

Miglior film
Green Book di Peter Farrelly

Regista 
Alfonso Cuarón per Roma

Attrice protagonista
Olivia Colman per La favorita

Attore protagonista
Rami Malek per Bohemian Rhapsody

Attore non protagonista
Mahershala Ali per Green Book

Attrice non protagonista
Regina King per Se la strada potesse parlare

Miglior canzone
Shallow da A Star Is Born di Lady Gaga, Mark Ronson, Anthony Rossomando, Andrew Wyatt and Benjamin Rice

Colonna sonora
Black Panther di Ludwig Goransson

Sceneggiatura non originale
BlacKkKlansman di Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott, Spike Lee

Sceneggiatura originale

Green Book di Nick Vallelonga, Brian Currie, Peter Farrelly

Effetti visivi
First Man

Cortometraggio
Skin di Guy Nattiv

Documentario corto
Period. End of Sentence. di Rayka Zehtabchi e Melissa Berton

Corto animato
Bao di Domee Shi e Becky Neiman-Cobb

Film d’animazione
Spider-Man: un nuovo universo di Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman

Montaggio
Bohemian Rhapsody di John Ottman

Film straniero
Roma di Alfonso Cuarón

Suono 
Bohemian Rhapsody di Paul Massey, Tim Cavagin and John Casali

Montaggio sonoro

Bohemian Rhapsody di John Warhurst

Fotografia
Roma di Alfonso Cuarón

Scenografia
Hannah Beachler per Black Panther

Costumi
Ruth E. Carter per Black Panther

Trucco e parrucco
Greg Cannom, Kate Biscoe e Patricia Dehaney per Vice

Documentario
Free Solo di Jimmy Chin, Elizabeth Chai Vasarhelyi



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.