Resurrezione fallita: al box office USA il nuovo Matrix è un flop (ma è anche colpa di HBO)

Di Andrea "Geo" Peroni
28 Dicembre 2021

Mentre Sony continua a stappare bottiglie di champagne per Spider-Man: No Way Home, che a breve diventerà il più alto incasso cinematografico nella storia della major, in casa Warner Bros. i dirigenti si stanno già leccando le ferite per il flop al box office di Matrix Resurrections.

Il quarto film della saga ideata dalle sorelle Wachowski sta infatti a dir poco arrancando al botteghino internazionale: schiacciato evidentemente dalla popolarità di Spider-Man ma non solo, il film ha raccolto a oggi poco meno di 23 milioni di dollari al box office USA dal suo debutto, avvenuto cinque giorni fa.

Gli incassi totali di Matrix Resurrections salgono a 66,7 milioni di dollari se guardiamo il botteghino internazionale, a cui comunque mancano tanti paesi (in Italia e Cina, ad esempio, il film non è ancora uscito), ma è inutile negare che Warner Bros. si aspettasse una risposta maggiore da parte del pubblico per la pellicola, lanciata proprio nel momento in cui le sale cinematografiche sembravano essere tornate a pieno regime grazie appunto agli incassi di Spider-Man.

La resurrezione di Neo e di Matrix, diretta da Lana Wachowski, non è quindi andata come sperato. Va ricordato che Matrix Resurrections, in USA, è stato lanciato in simultanea anche su HBO Max come avvenuto per molti altri film Warner Bros. nel corso del 2021 quali Godzilla Vs. Kong e Space Jam 2 ad esempio, e questo ha sicuramente inficiato sugli incassi. Numeri così bassi al botteghino, però, restano molto deludenti per la major.

LEGGI ANCHE: Matrix Resurrections, la recensione

Non ci resta che attendere l’uscita italiana, fissata all’1 gennaio 2022, per scoprire se Matrix Resurrections riuscirà a invertire la rotta grazie al box office internazionale.

Diretto dalla regista visionaria Lana Wachowski, il nuovo film riunisce nuovamente le star Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss negli iconici ruoli di Neo e Trinity.

Il film è interpretato anche da Yahya Abdul-Mateen II (il franchise di Aquaman), Jessica Henwick (per la TV Iron FistStar Wars: Il Risveglio della Forza), Jonathan Groff (Hamilton, per la TV Mindhunter), Neil Patrick Harris (Gone Girl – L’amore bugiardo), Priyanka Chopra Jonas (TV Quantico), Christina Ricci (TV Escaping the Madhouse: The Nellie Bly StoryThe Lizzie Borden Chronicles), Telma Hopkins (TV Amiche per la morte – Dead to Me), Eréndira Ibarra (serie Sense8Ingobernable), Toby Onwumere (serie Empire), Max Riemelt (serie Sense8), Brian J. Smith (serie Sense8Treadstone), e Jada Pinkett Smith (Attacco al potere 3 – Angel Has FallenGotham per la TV).



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento