Space Jam: New Legends – La censura colpisce anche Pepé le Pew, simbolo della cultura dello stupro

Di Andrea "Geo" Peroni
8 Marzo 2021

Dopo la diffusione delle prime immagini dell’atteso sequel di Space Jam, continuano i dettagli che fanno discutere. E stavolta c’è davvero tanto di cui parlare.

Solo pochi giorni fa è emerso un dettaglio di non poco conto che riguarderà Lola Bunny, la Tune femminile che esordì proprio nel film del 1996 con Michael Jordan che, in nome del politically correct, sarà ben diversa in Space Jam: New Legends. Ne ha parlato lo stesso regista del film, Malcolm D. Lee, aggiungendo che Lola sarà accompagnata dalle Amazzoni di Wonder Woman e che il suo nuovo design, che fa a meno delle provocanti forme della prima pellicola, è indirizzato a dare maggiore profondità e giustizia al personaggio.

L’ex-fidanzata di Bugs Bunny non sarà però la sola colpita dalle ideologie moderne, e anzi Space Jam: New Legends dovrà addirittura fare a meno di un personaggio molto noto, la puzzola Pepé.

Deadline ha parlato in esclusiva della particolare scelta di Warner Bros. e di Lee, che hanno deciso di rimuovere dal film Pepé le Pew nonostante fosse stata girata una scena che lo vedeva protagonista, ovviamente tagliata dal montaggio finale.

Tutto è iniziato da un particolare articolo di Charles M. Blow sul New York Times, che ha associato la figura di Pepé alla cultura dello stupro. Frasi di un certo peso, nei confronti di quella che a tutti gli effetti era un’icona dell’universo dei Looney Tunes e che è apparsa anche sul grande schermo nel primo Space Jam (oltre che in Looney Tunes: Back in Action).

La polemica è ovviamente dilagata, e a quel punto Deadline ha svelato l’interessante retroscena: Malcolm D. Lee, il regista che porterà Space Jam: New Legends in sala, ha cancellato la scena su Pepé le Pew girata dal precedente regista del film, Terence Nance, prima che abbandonasse il progetto. Il motivo? Una vera e propria censura del personaggio.

Il sito riporta i dettagli della scena eliminata dal montaggio finale. Pepé sarebbe dovuto apparire in una sequenza in bianco e nero ispirata a Casablanca, ambientata nel Rick’s Cafe. La puzzola dei Looney Tunes interpretava un barista che tenta un approccio, come consuetudine per il personaggio, con una donna interpretata da Greice Santo (New Girl): tra un tentativo e l’altro, la ragazza, che più volte aveva respinto Pepé, gli avrebbe infine versato un drink addosso e tirato un bel ceffone, in una sequenza comica che avrebbe poi portato il personaggio a incontrare LeBron e Bugs Bunny che sono in cerca di Lola. Prima di salutarli, Pepé rivelava inoltre che avesse ricevuto un’ordinanza restrittiva nei confronti di Penelope Kitty, la storica protagonista dei corti animati con la puzzola, e che non potrà toccare altri cartoni animati senza il loro consenso.

Una scena certamente divertente, e che avrebbe visto Pepé, di nuovo, ricevere la giusta punizione per la sua tremenda personalità. E invece, come vi anticipavamo, il regista e Warrner Bros. hanno deciso di tagliare del tutto la sequenza dal montaggio finale, rimuovendo quindi anche la comparsata di Greice Santo.

La modella, tramite un portavoce, ha poi fatto sapere di essere molto delusa per la rimozione della scena dal film, e che poteva dare un gran significato al comportamento di Pepé istruendo le giovani generazioni. La stessa Santo è stata vittima di molestie in passato, e sentiva che la simpatica scena con il maleodorante Tune potesse offrire un importante significato:

Anche se Pepé è un personaggio dei cartoni animati, se qualcuno avesse intenzione di schiaffeggiare un molestatore sessuale come lui, Greice avrebbe voluto che fosse lei a farlo. Ora la scena è tagliata e lei non ha il potere di influenzare il mondo attraverso le giovani generazioni che guarderanno Space Jam 2, per far sapere alle ragazze e ai ragazzi più giovani che il comportamento di Pepé è inaccettabile.

Non è la prima volta che Warner Bros. si ritrova a rinunciare o a modificare alcuni dei suoi storici Looney Tunes per controversie di questo tipo. Dalla scorsa estate ad esempio Taddeo, il famoso cacciatore che più volte si imbatte in Bugs e Daffy Duck, ha dovuto appendere il suo fucile al chiodo in risposta alla polemica contro le armi negli USA. Negli ultimi giorni, inoltre, sempre da un articolo del NYT, sta montando la polemica verso un altro personaggio del gruppo, Speedy Gonzalez, accusato di perpetuare alcuni stereotipi sul popolo messicano. Il doppiatore del personaggio ha fatto sapere che Speedy non sarà eliminato dal montaggio di Space Jam 2. Almeno per ora.

Fonte




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento