The Mandalorian – Il Capitolo 13 “La Jedi” collega la serie all’universo espanso di Star Wars

Di Andrea "Geo" Peroni
27 Novembre 2020

Su Disney+ è disponibile da oggi il Capitolo 13 di The Mandalorian, dal titolo La Jedi. Un episodio, il quinto di questa seconda stagione, che era già attesissimo sin dall’annuncio del suo titolo, e che ha riservato grandi sorprese ai fan dell’universo di Star Wars.

In questo nuovo episodio di The Mandalorian troviamo infatti molti riferimenti alla storia dell’universo di Star Wars, oltre che alcuni indizi che ci fanno intuire in quale direzione potrebbero andare non solo la serie con Pedro Pascal ma anche i futuri prodotti live action di Lucasfilm su Disney+.

Vi raccontiamo nel dettaglio tutti questi collegamenti nel seguente articolo, ricordandovi però che, da questo punto in poi, troverete ovviamente spoiler sui fatti del Capitolo 13 di The Mandalorian.

ATTENZIONE: seguiranno spoiler.

L’episodio si apre a sorpresa, ma neanche troppo, con l’apparizione di Rosario Dawson nei panni di Ahsoka Tano. L’apparizione del personaggio, protagonista della serie animata Star Wars: The Clone Wars e apparsa anche in Rebels, era già stata suggerita da Bo-Katan nel corso del terzo episodio della serie, ed ecco che la ritroviamo sul pianeta Corvus impegnata a rovesciare un regime dittatoriale imposto da alcuni signori della guerra.

Din Djarin riesce a rintracciare Ahsoka, e la Jedi non solo riconosce che il Bambino appartiene alla stessa razza del grande cavaliere Jedi Yoda, ma riesce anche a comunicare con lui.

Scopriamo infatti che il vero nome del Bambino è Grogu, e tramite Ahsoka scopriamo inoltre che il “piccolo” (parliamo pur sempre di un essere vivente di circa 50 anni, ma che ovviamente invecchia molto più lentamente rispetto agli esseri umani) aveva iniziato il suo addestramento all’uso della Forza nel Tempio Jedi di Coruscant, il gigantesco pianeta-città sede del Senato della Repubblica che Palpatine trasformò nella capitale dell’Impero. Durante la purga dei Jedi, Gorgu, che nasconde un potenziale enorme, venne nascosto da un cavaliere Jedi – non ci è dato sapere chi, ma è probabile che la rivelazione nasconderà un grosso colpo di scena – e isolato dal resto della galassia per impedire all’Imperatore di trovarlo.

I ricordi di Grogu si fano offuscati dopo la nascita dell’Impero e la sua fuga da Coruscant, ma sappiamo ovviamente che a un certo punto gli imperiali sono riusciti a mettere le mani su di lui, sottoponendolo inoltre a una serie di misteriosi esperimenti per conto del Moff Gideon (Giancarlo Esposito) di cui abbiamo avuto un assaggio nel precedente episodio.

Come scopriamo nel corso dell’episodio, Ahsoka decide di non tenere con sé Grogu per addestrarlo in quanto crede che il suo attaccamento a Din Djarin potrebbe essere la sua rovina – un riferimento neanche troppo velato ad Anakin Skywalker, che in The Clone Wars era il maestro di Ahsoka – ma decide comunque di aiutare il mandaloriano indirizzandolo sul pianeta Tython dove potrà scoprire qualcosa di più sul destino del bambino. Apparso in alcuni fumetti dell’universo espanso, e citato anche in vari videogiochi come Star Wars: The Old Republic (oggi non canonico), Tython era considerato un pianeta importantissimo del centro della galassia, col quale la storia dell’Ordine Jedi (anticamente Je’daii) si intreccia da decine di migliaia di anni. Siamo sicuri che la visita di Din al pianeta riserverà grandi emozioni, per tutti i fan della saga.

Emozioni che fa affiorare la stessa Ahsoka anche nel finale dell’episodio. La Jedi, che riesce insieme al mandaloriano a rovesciare la dittatura su Corvus e a salvare la città in cui si trovano, rivela infatti il suo vero obiettivo in questo momento: trovare il grand’ammiraglio Thrawn. Un nome che chi segue solo i film di Star Wars non conosce, ma Star Wars, lo sappiamo, non è solo la saga degli Skywalker. E infatti Thrawn è uno dei personaggi più noti dell’intero universo espanso, ufficiale di altissimo grado dell’Impero Galattico e che, in seguito alla caduta del regime di Palpatine, continuò una feroce lotta contro la Nuova Repubblica che non lasciò momenti di pace alla galassia. Protagonista di decine di opere dell’universo Legends -non canonico- Thrawn è però apparso anche in prodotti legati all’attuale canone di Star Wars, come la serie animata Rebels.

Non sappiamo se e come Ahsoka farà ritorno nello show, o se la sua storia sarà eventualmente ampliata in uno spin-off dedicato su Disney+, piattaforma sulla quale sappiamo che Lucasfilm è al lavoro con vari prodotti. Quel che è certo è che questo Capitolo 13 di The Mandalorian, come sospettavamo, ha introdotto una serie di interessanti e intriganti collegamenti con l’universo di Star Wars, e non vediamo l’ora di vedere cosa accadrà ora.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento