Home Tecnologia Asus ROG Zephyrus G16 | Recensione

Asus ROG Zephyrus G16 | Recensione

Ogni periferica trattata finora sui nostri canali, ha portato una ventata di qualità molto alta, portandosi in vetta alla propria tipologia. Stavolta però, il livello si alza ulteriormente con un dispositivo che rispecchia uno dei cuori pulsanti dei prodotti ROG.

Il ROG Zephyrus G16 è un notebook da gaming top di gamma, che garantisce ogni tipologia di utilizzi in ambito gioco, anche quelli più impegnati. Le componenti e gli accessori sono studiati per favorire l’utente più esigente, ecco perché oggi andiamo a parlarne e a capire per chi è stato concepito.

CONFEZIONE E SPECIFICHE

Partiamo con l’elencare ciò che sarà direttamente reperibile dall’utente finale, ossia:

  • ROG Zephyrus G16
  • Cavo di ricarica
  • Un foglietto relativo alla garanzia
  • Una guida rapida utente

Le specifiche tecniche rispecchiano, inoltre, tutto ciò che possiamo aspettarci dal prodotto:

  • Processore: Intel Core Ultra 9 185H
  • RAM: 32 GB LPDDR5X
  • Display: OLED
  • Risoluzione: 2.5k
  • Frequenza di aggiornamento: 240Hz
  • Storage: 2 TB SSD nvme
  • Scheda video: GeForce RTX 4090
  • VRAM: 16 GB
  • Tempo di risposta: 0.2 ms
  • Connettività: WiFi 6e
  • Batteria: 90 Wh
  • Illuminazione: RGB
  • AURA Sync: Sì
  • Software: Armoury Crate
  • Dimensioni schermo: 16 pollici
  • Spessore: 1.49cm
  • Peso: 1.85 kg

DESIGN PURO E VIVO

Partiamo subito con un apprezzamento nei confronti del design del Zephyrus.

Non appena rimosso dalla scatola, il notebook si presenta in veste molto elegante e con una minimale lega di alluminio aeronautico 6063 al 100%, con l’aggiunta del già citato Slash Lighting: una striscia LED sul lato posteriore del coperchio e configurabile tramite il software di Armoury Crate (che abbiamo imparato bene a conoscere nelle scorse recensioni). Nella parte inferiore, invece, possiamo ammirare una solida costruzione con tanto di un’importante griglia utile a dissipare il calore.

Anche la grandezza e il peso, nonostante ciò che il dispositivo monta, rimangono contenuti e alla portata di ogni utilizzo. Abbiamo infatti un prodotto con uno spessore tra gli 1,49 e 1,74 cm per 1,95 kg totali, qualificandosi nella fascia leggera e adatta al trasporto con borse o zaini.

Il display è però la vera punta di diamante. Si tratta di un ROG Nebula OLED da 16″ e con risoluzione 2.5K (2560 x 1600, WQXGA) e Refresh Rate a 240Hz. Quello che certamente ci ha stupito è stata la resa dei colori fin dai primi momenti di accensione: la naturalezza di ogni sfumatura risulta impressionante, così come la profondità e intensità dei neri, superiore alla media dei classici pannelli OLED, la quale mette ulteriormente in risalto la palette di colori attorno. La luminosità massima (500 nits) consente di godere di effetti di luce di alto livello anche senza immagini preimpostate.

Infine, come aggiunte gradite, troviamo una tastiera retroilluminata, in formato 60% con tasti e touchpad più grandi e con effetti di luce non troppo invasivi (cosa che vale anche per il LED Slash Lightning), e una Webcam 1080P FHD IR per videochiamate di qualità e riconoscimento facciale per sblocco del dispositivo e compatibile con sistemi di sicurezza per l’accesso al proprio account Microsoft.

Tutto questo è stato solo il preludio ad un grande prodotto, costruito con consapevolezza e alti standard, tutti rispettati già solo dall’analisi superflua del ROG Zephyrus.

FUNZIONI E PRESTAZIONI

Ciò che ogni appassionato di computer gaming può desiderare, si trova all’interno di questo prodotto.

Dopo un aggiornamento dal modello del 2023, vediamo ora montati una serie di componenti di fascia altissima, tra le quali spiccano: un Intel Core Ultra 9 di ultima generazione e una NVIDIA RTX 4090. Tutta la potenza, ben nota ai più, delle specifiche elencate sopra viene contenuta in uno spazio irrisorio, potendo così assaporare il vero top di gamma. Tuttavia, il bello deve ancora venire.

Processori e schede video così spinti, richiedono certamente una dissipazione del calore adeguata per evitare fenomeni di surriscaldamento. E’ per questo che Asus introduce un sistema di raffreddamento a metallo liquido di Thermal Grizzly della CPU, con tanto di Arc Flow Fans di seconda generazione e un’uscita dell’aria ad alta efficienza con camera di vapore: questa permette al sistema intero di raffreddare la maggior parte della scheda madre prima di trasferire ai dissipatori, così da rendere il tutto più omogeneo e meglio distribuito, facendo partire il raffreddamento prima ancora che il calore si cosparga.

Passiamo però ora alle prestazioni vere e proprie.

Abbiamo testato questo insieme di specifiche nell’ambiente più ricercato dagli utenti ROG, quello gaming. Naturalmente, senza troppa sorpresa, ogni titolo messo sotto esame ne esce fuori vittorioso, sia in FHD che in QHD (o 2K).

Le possibilità rispecchiano la potenza dell’hardware, soprattutto per un sistema portatile. Nei test sono stati eseguiti sia giochi molto pesanti che alcuni multiplayer che richiedono un alto refresh rate; nel primo elenco ci sono titoli del calibro di Starfield, Helldivers 2 e Alan Wake, tutti giocati in 1440p e a dettagli ultra, i quali, anche senza DLSS, rimangono ben sopra i 60 FPS stabili. Nella lista di giochi con settaggi più competitivi troviamo Rainbow Six Siege, il nuovo XDefiant e l’immancabile Fortnite e tutti riescono, in 1080p, a rimanere al di sopra dei 100 FPS anche con dettagli massimi, mentre, con qualche compromesso, si può superare la soglia dei 120 FPS, un limite anche per le console di attuale generazione. Il tutto ci ha permesso di rimanere ad un’autonomia più che soddisfacente, con circa 4 ore consecutive intense tra download e gioco.

Passando all’ambito lavorativo, in utilizzo misto tra Photoshop e DaVinci Resolve, ciò che si è potuto notare è che lo Zephyrus consente di svolgere diverse attività multitasking senza limitazioni o blocchi, cosa certamente dovuta ai 32 GB di RAM e i 16 GB di VRAM dedicata. Il risultato è un’ottima velocità nell’editing e un tempo di rendering sotto la media, facendoci così apprezzare anche quest’aspetto più che utile a molti utenti più esigenti.

Chiudiamo l’analisi con un aspetto che potrebbe passare in secondo piano, ma che per determinati utilizzi può risultare vitale, ossia la qualità del suono. In questo caso, viene montato un Audio Surround virtuale a 5.1.2 canali con Dolby Atmos, tecnologia ben nota agli appassionati di cinema, e 4 speaker in dual force woofer. La nostra esperienza in ambito multimediale risulta pienamente appagata: ogni suono è ben bilanciato, non vi sono sovrapposizioni di bassi (grande pecca in molti prodotti di questo tipo) e questa cosa, soprattutto nell’ascolto di musica, permette di distinguere ogni strumento e voce riprodotta, nonché, sotto l’aspetto più cinematografico, di godere di una forte amplificazione che non distorce minimamente il suono complessivo.

 

Tutte le informazioni sul ROG Zephyrus G16 le trovate sul sito di Asus.

Offerta
ASUS ROG Zephyrus G16 GU605MV#B07MP96T1Z, Monitor 16" 2,5K OLED con tecnologia ROG Nebula Display, Intel Core Ultra 9 185H, RAM 16GB, 1TB SSD PCIE, NVIDIA GeForce RTX 4060 8GB, Windows 11 Home, Grigio
  • Per la prima volta su un laptop ROG potrai godere di tempi di risposta ultraveloci e rapporti di contrasto incredibili, possibili solo con la tecnologia OLED! Questo Monitor vanta inoltre di una risoluzione di 2,5K, che gli conferisce un'incredibile densità di pixel su uno schermo da 16 pollici, con una frequenza di aggiornamento di 240Hz che rende tutti i tuoi gaming fluidi come la seta. Con una copertura del 100% dello spazio colore DCI-P3, una precisione del colore delta E inferiore a 1 e la certificazione VESA HDR True Black 500, preparati a immergerti in contenuti HDR così realistici da far sciogliere lo schermo
  • Potenza, precisione ed eleganza costituiscono il DNA dello Zephyrus G16: dotato di un nuovo design interamente in alluminio con lavorazione CNC, questo notebook è il perfetto connubio tra prestazioni e stile

Ringraziamo Asus per averci fornito il notebook per la review.

4.5
Review Overview
Riassunto

E' quindi con gran soddisfazione, che possiamo ritenere il ROG Zephyrus G16 un punto saldo del top di gamma di Asus. Non solo per le proprie componenti di fascia estremamente alta, ma soprattutto per l'esperienza pulita e completa che riesce ad offrire anche agli utenti più di esperienza nell'ambito dei notebook, permettendoci di godere della potenza che questo titano può offrire.

    Scritto da
    Marco "Connor" Corazza

    Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.

    Scrivi un commento

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Elden Ring: Shadow of the Erdtree: tutto ciò che sappiamo sul DLC

    Elden Ring: Shadow of the Erdtree è realtà. Annunciato il 28 febbraio...

    8.9

    Nine Sols | Recensione

    Il panorama delle produzioni indipendenti ha registrato negli ultimi anni un netto...

    Flintlock: The Siege of Dawn | Anteprima

    Lo Steam Next Fest è sempre una buona scusa per provare delle...

    I migliori videogiochi da film Pixar, secondo Metacritic

    Con l’uscita al cinema di Inside Out 2, Pixar sembra davvero pronta...

    Chi siamo - Contatti - Collabora - Privacy - Uagna.it © 2011-2024 P.I. 02405950425