ROG PHONE 5 – ASUS presenta le novità della linea di smartphone da gaming

Di Marco "Connor" Corazza
10 Marzo 2021

Questa mattina Asus ha presentato ufficialmente tramite una conferenza di circa 20 minuti la propria linea di smartphone Top di gamma targata ROG, di cui si vociferavano già negli scorsi giorni le specifiche tecniche, e introduce al pubblico una serie di novità che confermano i rumors ma che lasciano comunque una serie di sorprese davvero sorprendenti; andiamo quindi ad analizzare cosa Asus ha in serbo per noi per i prossimi mesi con il ROG Phone 5.

L’evento di presentazione ha avuto inizio immediatamente elogiando il lavoro che il team di Asus ROG fa costantemente riguardo al lato gaming, aspetto a cui questa serie di smartphone punta principalmente: l’obiettivo dell’azienda è sviluppare dispositivi adatti ad un gioco continuativo e ottimizzare quelle che sono le caratteristiche maggiormente richieste dai fan.

L’analisi tecnica non si fa poi attendere, come ci si aspettava, e partiamo subito con le rivelazioni del ROG Phone 5 (5G) dal processore, che sarà uno Snapdragon 888 con un clock di 2.84 GHz, e dal display Amoled Full HD: esso supporterà i 144Hz a 1ms di risposta, una tecnologia Always-on HDR e una latenza minima durante il vivo del gioco; vediamo poi un sistema di batteria simile a quanto visto con lo scorso modello, ossia una doppia batteria da 3000 mAh ciascuna (per un totale di 6000) ricaricabile tramite due entrate USB-C di cui una laterale, il tutto però migliorato grazie ai 65 watts in ricarica.

Un ulteriore aspetto importante per Asus è l’audio, perciò il ROG Phone 5 presenterà un audio aptico e un doppio speaker simmetrico per un’immersività di livello alto, ma nel caso preferiate utilizzare cuffie/auricolari personali (anche non wireless) potrete sfruttare il jack da 3,5 mm integrato; avremo inoltre la possibilità di utilizzare diverse gesture di controllo espanse rispetto al passato, grilletti laterali specializzati per gli sparatutto, l’app di gestione delle performance, il WiFi 6e (richiede modem/router adatto) e il software Aura RGB per l’illuminazione esterna e decorativa dello smartphone.

La fotocamera, pur non essendo al centro delle mire di questo dispositivo, si rivela un’ottima feature e ben sviluppata, formata da 3 obiettivi: il principale da 64 mpx (un Sony IMX 686), un grandangolare ultra wide e un macro.

Gli accessori rivelati completano l’esperienza che l’utente proverà con ROG Phone 5: Aeroactive cooler 5 (dispositivo di raffreddamento attivo da porre sul retro e che promette un abbassamento di temperature fino a 15° esterni e 10° interni), Lighting armor case (cover RGB), Kunay 3 (pad da gioco), ROG Cetra II (auricolari) e ROG Strix Go BT (cuffie a padiglione wireless).

Arrivati a questo punto, Asus scopre le sue carte e rivela le sorprese vere e proprie di questa presentazione: usciranno ulteriori varianti più potenti chiamate ROG Phone 5 Pro e ROG Phone 5 Ultimate, entrambe possiederanno 512 GB di memoria e uno schermo posteriore touch soprannominato ROG Vision, oltre che una maggior capienza in termini di RAM, in tutti e 3 i modelli però vi sarà un caricabatterie e una cover di base.

Il prezzo dei modelli varierà da una versione all’altra: il ROG Phone 5 avrà il taglio RAM/memoria da 8+128 (il meno costoso, 799 euro, e in uscita ad aprile), 12+256 e 16+256 (899 e 999 euro, in arrivo entro marzo); le versioni Pro e Ultimate arriveranno rispettivamente ad aprile e a maggio con un taglio da 16+512 e prezzo di 1199 per il primo, mentre il secondo, in edizione limitata, arriverà ad addirittura 18 GB RAM con una frequenza di 3200 MHz.

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe provare il nuovo gaming phone di Asus ROG?



Abbiamo parlato di: |

Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.




Scrivi un commento