Call of Duty: Vanguard – I dettagli di quattro degli operatori di gioco

Di Andrea "Geo" Peroni
25 Ottobre 2021

Con l’arrivo del gioco fissato per la prossima settimana, Sledgehammer Games ha diffuso quest’oggi i dettagli relativi a quattro degli operatori che troveremo in Call of Duty: Vanguard.

Vanguard, il nuovo gioco della serie sparatutto di Activision sviluppato da Sledgehammer Games e Treyarch che si occuperà della modalità Zombies legata agli eventi di Black Ops Cold War (qui una ricca anteprima con tutte le informazioni sulla mappa Der Anfang), è atteso per il 5 novembre su PS5, Xbox Series X|S, PS4, Xbox One e PC.

Il gioco riporterà la serie all’epoca della Seconda Guerra Mondiale dopo Black Ops 4, Modern Warfare e Black Ops Cold War, ma a differenza dell’ultimo gioco di Sledgehammer, Call of Duty: WWII, stavolta il titolo si “adatterà” alle nuove dinamiche di COD e adotterà un sistema di operatori che saranno poi utilizzabili all’interno della modalità multiplayer e della modalità Zombies.

Nella giornata di oggi, gli sviluppatori hanno approfittato dello spazio concesso da Sony sul blog ufficiale di PlayStation per parlare di quattro di questi operatori, che saranno anche tra i protagonisti della campagna singl player – a tal proposito, qui trovate il gameplay della campagna visto alla Gamescom 2021.

Vediamo quindi nel dettaglio tutte le informazioni diffuse sugli operatori e sulle loro storie direttamente dalle parole di Stephen Rhodes, narrative lead di Sledgehammer Games.

Offerta
Call Of Duty: Vanguard - PlayStation 5 [Esclusiva Amazon]
  • Domina su tutti i fronti: combatti nei cieli dell'Oceano Pacifico, lanciati sulla Francia, entra a Stalingrado con la precisione di un cecchino e fatti strada tra i nemici in Nord Africa. Sviluppato da Sledgehammer Games, nel quale i giocatori verranno immersi in viscerali battaglie della Seconda guerra mondiale su una scala globale senza precedenti.
  • In una profonda e accattivante campagna, un gruppo di soldati provenienti da diversi paesi che si riuniscono per affrontare la più grande minaccia di sempre. I giocatori potranno inoltre lasciare il segno nella ormai celebre modalità Multigiocatore di Call of Duty, e una nuova fantastica esperienza Zombi sviluppata da Treyarch.

Arthur Kingsley

Arthur Kingsley è alla guida della Special Operations Task Force inviata in Germania per fare luce sul Projekt Phoenix. A fare di Arthur un leader eccezionale non è tanto la sua capacità di commettere violenze o uccidere avversari, quanto la sua assoluta devozione alla missione e la sua compassione per i compagni soldati. Prende molto sul serio il suo ruolo di leader ed è convinto che sia sua responsabilità fare in modo che tutti tornino a casa sani e salvi. La paura di perdere i soldati sotto il suo comando ha reso Arthur riluttante al ruolo di leader, ma l’importanza della missione lo ha spinto ad accettare il suo incarico e rispondere alla sua vera vocazione.

Per noi era importante che Arthur fosse il protagonista principale e che tu potessi vivere di persona la storia di Vanguard vestendo i suoi panni. Volevamo che fosse un personaggio intelligente e carismatico, oltre che coraggioso ed eroico. Il suo background è unico e abbiamo collaborato con numerosi consulenti culturali e storici per costruire le origini uniche di Arthur. Nato in Camerun, ha studiato in Inghilterra e ha servito nelle truppe dei britanniche dei paracadutisti per gran parte del conflitto: Arthur è un vero e proprio uomo di mondo. È stato il personaggio che abbiamo ideato per primo e i tratti che lo caratterizzano sono stati ben chiari sin dall’inizio.

Polina Petrova

Polina Petrova è un altro membro della Task Force che viene inviata in Germania, ma per lei la posta in gioco va ben oltre il completare la missione. Temuta tiratrice scelta entrata nella leggenda, Polina era temuta dai nazisti e venerata dai soldati russi che lottavano per difendere la propria patria. La storia di Polina è diversa dalle altre perché è l’unico personaggio della storia a non essersi arruolata e ad aver lasciato la propria terra natia per combattere. È la guerra che è venuta a cercarla.

La trama narrativa di Polina è fitta di intensi aspetti emotivi. La sua storia non riguarda solo la sete di vendetta per ciò che accaduto alla sua casa e alla sua famiglia. È una storia di perdita, emigrazione e dolore, ma anche di pregiudizio. Nel corso della storia impareremo a conoscere le origini di Polina come infermiera che voleva combattere e ti faremo vivere questa sua trasformazione in un modo completamente diverso rispetto agli altri personaggi.

Durante la nostra ricerca in fase di pre-produzione, abbiamo approfondito le nostre conoscenze sulle donne che hanno combattuto sul Fronte orientale, e soprattutto delle formidabili cecchine donne che hanno dato filo da torcere ai nazisti durante l’avanzata in Russia. Volevamo inserire nel gioco un personaggio ispirato a tutte le donne coraggiose che hanno combattuto e dato la vita per proteggere la patria. Una volta scelta Stalingrado come ambientazione per i suoi livelli, il personaggio di Polina ha iniziato a prendere forma.

Quando pensiamo alla guerra, spesso immaginiamo soltanto soldati altamente qualificati e armati sul campo di battaglia. In realtà, ci dimentichiamo che questa guerra ha colpito tutto il mondo, soprattutto coloro che abitavano al fronte. Polina è cresciuta a Stalingrado come una ragazza di buona famiglia: compassionevole, forte e amorevole. Non è stata cresciuta come un soldato, ma ne ha incarnato la tenacia, sempre ansiosa di contribuire allo sforzo bellico quando era necessario. Anche se Polina si presenta come il personaggio di Vanguard più diretto, vendicativo e sanguinoso, questo ci ricorda che la guerra ha rubato l’innocenza e la felicità a milioni di persone. Polina era una di queste vittime ed è decisa a farla pagare ai suoi nemici.

Daniel

Nei film, spesso viene riproposto il classico archetipo del cecchino freddo e spietato, che con estremo sangue freddo abbatte i bersagli uno a uno. Daniel è un cecchino di grande talento, ma volevamo rappresentarlo come una sorta di figura protettiva che usa le sue abilità di tiro per supportare i commilitoni. Inoltre, la sua storia è profondamente radicata in uno dei capitoli più brillanti della storia americana: la reclusione dei cittadini giapponesi nei campi di concentramento statunitensi durante la Seconda guerra mondiale. L’intero mondo di Daniel è crollato quando la sua famiglia è stata inviata nei campi di reclusione e, come molti americani-giapponesi, lui è stato arruolato nell’esercito per proteggere un paese che lo considerava un cittadino di serie B.  I sentimenti di Daniel in merito alla guerra e alla sua nazione sono profondamente ambivalenti, ma si impegna comunque a proteggere i suoi colleghi soldati e a lottare per rendere l’America il paese migliore che, secondo lui, potrebbe diventare un giorno.

Padmavati

Padmavati è una donna che ha perso la sua patria due volte: la prima volta con i colonialisti, la seconda con i fascisti.  La sua storia è quella di una donna la cui speranza e opportunità di vivere una vita normale sono improvvisamente svanite quando il conflitto l’ha travolta.  Il suo personaggio è definito da questa dualità tra combattente e cittadina pacifica: Padmavati è un feroce soldato che combatte abilmente nella giungla, ma è anche un’infermiera consumata dalla guerra che ama dedicarsi alla poesia e nella musica.  Poiché comprende i costi reali del sangue versato, rifiuta una visione romantica del conflitto, ma non esita a dare prova di coraggio e leadership sul campo di battaglia quando è chiamata a farlo.  Sogna un’India il cui destino è determinato dalla volontà dei suoi abitanti ed è convinta che un giorno riusciranno ad affermarsi.

Offerta
Call Of Duty: Vanguard - PlayStation 4 [Esclusiva Amazon]
  • Domina su tutti i fronti: combatti nei cieli dell'Oceano Pacifico, lanciati sulla Francia, entra a Stalingrado con la precisione di un cecchino e fatti strada tra i nemici in Nord Africa. Sviluppato da Sledgehammer Games, nel quale i giocatori verranno immersi in viscerali battaglie della Seconda guerra mondiale su una scala globale senza precedenti.
  • In una profonda e accattivante campagna, un gruppo di soldati provenienti da diversi paesi che si riuniscono per affrontare la più grande minaccia di sempre. I giocatori potranno inoltre lasciare il segno nella ormai celebre modalità Multigiocatore di Call of Duty, e una nuova fantastica esperienza Zombi sviluppata da Treyarch.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento