[E3 2021] Recap completo della conferenza Ubisoft Forward

Di Andrea "Geo" Peroni
12 Giugno 2021

Sabato 12 giugno si è tenuta Ubisoft Forward, la conferenza dell’azienda francese per l’edizione 2021 dell’E3.

In questo articolo di recap troverete tutti gli annunci e le informazioni giunte con l’attesa conferenza, nella quale Ubisoft ha parlato di Far Cry 6, Rainbow Six Extraction e di altri titoli in arrivo nel prossimo futuro. Grande assente della serata è Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo Remake, recentemente rinviato al 2022.

Di seguito trovate anche la versione video del recap completo.

La conferenza è iniziata con l’annuncio ufficiale di Rainbow Six: Extraction, nuovo capitolo della storica serie e spin-off di R6 Siege, nato dall’esperimento Outbreak di alcuni anni fa. Dopo il reveal trailer che ha mostrato alcuni degli operatori in azione contro le creature nemiche, impegnati in una missione di salvataggio, gli sviluppatori hanno condiviso i primi dettagli sul gioco.

Rainbow Six: Extraction è strutturato come un’esperienza cooperativa da 1 a 3 giocatori, nel quale dovremo fare attenzione agli insidiosi pericoli: in ogni missione, rischieremo infatti di perdere progressi ed equipaggiamenti.

Per quanto riguarda i nemici, si tratta di un’evoluzione dei parassiti già affrontati in Outbreak su Rainbow Six: Siege, e troveremo ovviamente delle analogie. I nemici sono stati definiti come creature in continua evoluzione. Se siete interessati, cliccando qui potete dare uno sguardo al primo gameplay di Rainbow Six: Extraction, mentre qui sotto trovate il cinematic reveal trailer.

Il gioco sarà disponibile dal 16 settembre e supporterà il crossplay.

È poi arrivata la sorpresa Rocksmith+, un’inedita esperienza della serie Rocksmith che vi permetterà di imparare a suonare e giocare iniziando semplicemente con il vostro smartphone. Il “gioco” d’apprendimento avrà numerosi brani sin dall’inizio e una libreria in costante aggiornamento.

Tocca poi a Riders Republic tornare sulle scene dopo molti mesi di silenzio. Il gigantesco MMO sportivo di Ubisoft si è mostrato in un video di gameplay, nel quale abbiamo inoltre scoperto che sarà possibile creare numerose competizioni da condividere poi con la community. Al centro della presentazione, comunque, è stata messa la numerosa varietà di ambientazioni e sport presenti, dallo snowboarding alle BMX.

Arriva anche una data di uscita: 2 settembre, su PS5, Xbox Series X|S, PS4, Xbox One e PC. Cliccando qui potete vedere il gameplay di circa 5 minuti proposto all’evento.

Rainbow Six: Siege, poi, non poteva mancare l’appuntamento, e sono arrivate alcune importanti informazioni per quanto riguarda l’implementazione del crossplay. Una funzionalità molto attesa dalla community, e Ubisoft è finalmente pronta ad accogliere le richieste. Dal 30 giugno Rainbow Six Siege sarà disponibile su Google Stadia e Amazon Luna con tanto di cross-progressione e cross-play, che sarà poi implementato anche all’inizio del 2022 su piattaforme PlayStation e Xbox.

In chiusura, è stato mostrato il trailer animato di Operation North Star, il nuovo evento in arrivo prossimamente.

Dopo una carrellata dedicata ad alcuni nuovi contenuti per titoli come The Crew 2 e Watch Dogs: Legion, già svelati in precedenza, arriva anche l’annuncio di Just Dance 2022. E pensiamo non ci sia nulla da aggiungere sul gioco: si tratta di Just Dance, ma è l’edizione di quest’anno, che uscirà il 4 novembre.

Capitolo Assassin’s Creed: Valhalla. Gli sviluppatori non si sono limitati a ricordare che presto arriverà anche la seconda espansione del gioco, ma hanno anche annunciato alcune sorprese. Innanzitutto, Ubisoft Montreal ha confermato che anche Valhalla avrà il suo Discovery Tour gratuito, dedicato ovviamente all’età dei Vichinghi. Si tratta di un contenuto interattivo storicamente accurato già apparso in Origins e Odyssey, attraverso il quale potrete scoprire qualcosa di più sulla cultura dei Vichinghi. Se siete incuriositi, sappiate che alcuni anni fa anche noi di Uagna.it abbiamo sfruttato l’enorme potenziale del Discovery Tour per un’attività scolastica davvero interessante. Qui potete leggere tutti i dettagli.

Inoltre, la storia di Assassin’s Creed: Valhalla non si concluderà con la seconda espansione. Visto l’enorme successo del gioco, gli sviluppatori hanno infatti deciso di supportare Valhalla con altre espansioni, che arriveranno nel corso dell’Anno 2 del titolo.

Il nuovo trailer di Far Cry 6 mette poi in evidenza la bravura e la potenza del villain Anton Castillo, interpretato da Giancarlo Esposito (Breaking Bad, The Mandalorian). Come hanno sottolineato gli sviluppatori nell’intervento seguente, Castillo è una personalità estremamente complessa, capace di far credere che i suoi intenti siano dalla parte del giusto.

La sorpresa non riguarda tanto Far Cry 6, di cui abbiamo già visto parecchio materiale nelle ultime settimane, ma alcuni dei suoi contenuti post-lancio. Per la prima volta, Ubisoft ha deciso di mettere davvero al centro dell’esperienza i suoi storici villain Vaas, Pagan Min e Joseph (da Far Cry 3, 4 e 5), che saranno quindi i protagonisti di una nuova storia.

La chiusura della conferenza è stata dedicata all’annuncio di Mario + Rabbids: Sparks of Hope, il sequel di Kingdom Battle in arrivo nel 2022 su Switch. Qui potete vedere il trailer, il primo gameplay e i dettagli forniti dagli sviluppatori.

Infine, spazio per una sorpresa finale: Massive Entertainment ha mostrato il primo trailer di Avatar: Frontiers of Pandora, nuovo gioco ispirato al franchise di James Cameron che sarà disponibile nel 2022. Il titolo girerà sul motore Snowdrop, ma al momento non abbiamo avuto altre indicazioni.



Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento