EA ha guadagnato 1 miliardo di dollari in microtransazioni nell’ultimo trimestre

Di Marco "Bounty" Di Prospero
1 Febbraio 2020

Electronic Arts ha recentemente comunicato i risultati di bilancio dell’ultimo trimestre del 2019. Dai dati si evince che 1 miliardo di dollari (circa) proviene dalle microtransazioni, identificate dal colosso americano con il nome di “Live Services“. Un altro risultato positivo deriva dalle vendite di Star Wars: Jedi Fallen, decisamente sopra le aspettative della software house. Sono state vendute infatti tra le 6 e 8 milioni di copie in tutto il mondo. Lo stesso Apex Legends ha visto l’aumento di giocatori attivi durante la Stagione 3. Nel corso del 2020 il gioco dovrebbe arrivare su una nuova piattaforma anche se non è ancora chiaro di quale si tratti (Nintendo Switch forse?). Sempre in tema di giochi, EA ha annunciato l’arrivo di un nuovo Battlefield su Xbox Series X e Playstation 5.

electronic arts microtransazioni

EA ha inoltre mostrato i risultati degli ultimi 12 mesi. In particolare, i guadagni derivanti dalle microtransazioni raggiungono i 2,8 miliardi di dollari. Tra l’altro, i guadagni provenienti dalle microtransazioni sono quelli che più incidono sul risultato finale. Se è vero che molti videogiocatori gridano allo scandalo di fronte alle microtransazioni, i risultati di Electronic Arts sembrano delineare una situazione del tutto differente. Dobbiamo ammettere che, dal punto di vista puramente finanziario, le mosse del colosso americano non sono poi così errate. E voi cosa ne pensate? Siete tra coloro che utilizzano le microtransazioni?

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento