[Guida] Amnesia Rebirth – Utilizzare al meglio gli oggetti

Di Marco "Connor" Corazza
28 Ottobre 2020

Negli anni la serie di Amnesia ha ricevuto pochi cambiamenti in termini di gameplay; nonostante questo, per quanto riguarda l’ultimo capitolo da appena una settimana, ci siamo sentiti in dovere di specificare alcune nuove funzioni inserite nel gioco e consigliare il modo migliore per usufruirne senza rimanere al buio!

Amnesia Rebirth arriva nelle nostre librerie digitali con lo scopo di riavvicinarsi al concetto partito con The Dark Descent, il primo capitolo, del buio come nemico principale.
Lo scopo è stato raggiunto, sebbene il pericolo sia reale e tangibile in tantissime fasi di gioco, motivo per cui dovremo sempre essere accompagnati da un fedele amico: la luce.

Rispetto al passato, abbiamo molte più possibilità e fonti luminose da sfruttare (complice l’ambientazione desertica e, per la maggior parte del tempo, giornaliera), ma l’oscurità rimane ed è davvero intensa e ciò ci spinge ad attingere più del dovuto a lanterna e fiammiferi, modificati leggermente dagli scorsi titoli della saga.
Andiamo a vedere insieme i metodi e consigli migliori per utilizzare gli oggetti in Amnesia Rebirth.

 

LANTERNE DI DIVERSE TIPOLOGIE

Dopo un certo evento nel gioco, che preferiamo non spoilerarvi, troverete l’iconica lanterna di Amnesia che avrà un funzionamento simile al passato: avremo infatti 3 diversi tipi di olio per alimentarla.
Questi si suddividono in base alla quantità ricaricabile nell’accessorio, che avrà 10 slot di riempimento, ossia in piccolo (2 tacche), medio (3 tacche) e grande (5 tacche).

Le confezioni di olio saranno ritrovabili spesso e volentieri nel gioco, sebbene venga spesso l’idea di utilizzarle e andare quindi a “sprecare” le riserve; questo potremo andare a evitarlo semplicemente dosando l’utilizzo della lanterna, ma come si può fare?
Rebirth viene in contro a tutti permettendo, anche senza fonti luminose, di vedere in parte anche in zone molto buie avvicinandosi alle pareti attorno, riducendo quindi uso di accessori a consumo.

Altro consiglio è quello di premere il tasto di utilizzo della lanterna (F) solo quando necessario e a intermittenza nel momento in cui dobbiamo scappare da aggressori o in situazioni di scarsissima luminosità, questo perché il consumo è davvero rapido.
Motivo per cui conviene sempre tenere di scorsa una bottiglia di olio.

 

FIAMMIFERI MULTITASKING 

Altra questione riguarda i fiammiferi, oggetto essenziale nel gioco e molto diffuso nell’ambiente.
Potremo trasportare massimo 10 pacchetti di questi nell’inventario e serviranno in due casi di estrema importanza: per accendere lampade e/o candele (similmente a quanto si faceva con gli acciarini in The Dark Descent) e per illuminare attorno a noi per un tempo limitato al nostro movimento, più velocemente cammineremo infatti e più rapidamente si consumerà.

Attenzione però! Un consiglio che diamo a tutti voi, e che sarebbe servito nella prima run, è comunque di non esagerare comunque nell’utilizzo dei fiammiferi o potreste rimanere senza ed essere portati poi ad esaurire le scorte di olio della lanterna.
Un utilizzo intelligente sarebbe quello di farne uso soprattutto qualora si capiti in stanze circondate da candele e oggetti illuminabili: muovendosi velocemente avrete il tempo di fare abbastanza luce per investigare nell’area corrispondente senza problemi o fretta.

 

In Amnesia Rebirth avremo un limite abbastanza basso per gli oggetti da trasportare (2 per olio grande, 4 per olio medio, 3 per olio piccolo e 10 per fiammiferi), per questo vi raccomandiamo di usarli con parsimonia ma senza esagerare, o potreste ritrovarvi a non poter raccogliere qualcosa di vitale per proseguire l’avventura.

La guida vi è stata utile? Fateci sapere!

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.




Scrivi un commento