Hackeraggio – Zombie Moon

Di Andrea White Mezzelani
9 Ottobre 2011

Cosa significa hackerare su Moon?

In Moon è stata inserita la possibilità di Hackerare alcuni oggetti/cose. Per hackerare si intende truccare questi oggetti per trarne vantaggi di qualsiasi tipo.
E’ la prima volta che viene inserito lo strumento di hackeraggio in Zombie. Questa possibilità è davvero molto utile e va sfruttata al meglio. Se si mantiene attivo lo strumento hacker per diversi round (dove c’è ossigeno perché non potete avere contemporaneamente anche la tuta), si ricevono al termine di ogni round 500 punti extra. Non bisogna prenderlo e poi lasciarlo, bisogna tenerlo per più round altrimenti non si riceve alcun punto extra.

Come si hackera?

Per hackerare basta prendere lo strumento Hacker che sta solitamente nei laboratori su un ripiano vicino alla porta che porta nella serra e usarlo con il tasto azione. Se non è in quel ripiano è comunque su un altro ripiano dei laboratori.

 

Quando posso hackerare?

Si può hackerare in linea di principio qualsiasi cosa ovunque, di fatto quando si hackera non si può indossare la tuta spaziale, nasce così l’esigenza di hackerare in zone dove è presente la gravità e quindi l’ossigeno o in zone senza gravità ma prestando attenzione e facendo in fretta.
E’ possibile anche ottenere lo strumento hacker in contemporanea se viene premuto il pulsante dai giocatori in contemporanea (max 3 giocatori).

Cosa si può hackerare?

Tutto. O meglio tutto ciò che ha un interesse per essere “truccato”.

  • Hackerare il pack a punch: fa salire le inferriate intorno al pack a punch permettendo al giocatore che deve truccare di farlo con calma. Nessuno può entrare e uscire dalla gabbia (vi consigliamo di avere i buchi neri per uscire dalla grata una volta scaduto il tempo). 100o punti a partita per giocatore (per chi hackera il pack a punch).
  • Hackerare la trivella/scavatore: si può fermare lo scavatore hackerando i computer (nella stanza iniziale, del Quick Revival). Inoltre si ricevono 1000 punti ogni volta che si blocca una trivella.
  • Hackerare le porte: è estremamente lento hackerare le porte ma possibile! Poi potrete aprirle per 200 punti.
  • Hackerare le finestre: permette di riparlarle all’istante e rilascia 100 punti. Non va eseguito troppo spesso alla stessa finestra altrimenti verranno sottratti punti al giocatore che ha eseguito l’hackeraggio.
  • Hackerare i giocatori: si può hackerare un giocatore che gioca con voi. In questo modo gli trasferirete 500 punti! Se viene effettuato durante il bonus “punti doppi” (x2) si passano 1000 punti ma il giocatore che li dona ne perde solamente 500.
  • Hackerare i bonus: hackerare (5000 punti) i bonus vi fa ottenere sempre munizioni massime. Se hackerate munizioni massime otterrete i saldi.
  • Hackerare i bottoni sparsi nella mappa: bottoni nei laboratori vengono hackerati per effettuare l’easter egg di Richtofen.
  • Hackerare le armi da muro: si possono hackerare le armi a muro, una volta truccata l’arma le munizioni dell’arma potenziata costeranno come le munizioni normali e non più 5000 punti! Il costo è di 3000 punti.
  • Hackerare la cassa o mystery box: si può hackerare la cassa, se viene fatto mentre l’arma casuale è uscita potrete fare un altro giro al costo  di 600 punti anzichè 950. Inoltre quando viene hackerata la cassa si ricevono i 950 punti iniziali e ogni giocatore può fare un giro in cassa per 600 punti.  E’ possibile hackerare anche la posizione della cassa (dove probabilmente la può uscire la cassa) facendola uscire sempre nello stesso punto (costo per acquistare un arma di 1200 punti).
  • Hackerare il distributore di cola: Se avete comprato 4 cole ma una di queste non vi serve più (es daquiri cola) potrete gettarla via usando l’hacker sul relativo distributore. Così facendo otterrete i punti della cola e avrete uno slot libero per poterne comperare un altra. (Questa operazione sblocca il trofeo : “Bonus nello spaaazio” )

Appassionato di Zombie? Compra il nuovo Dead Island a prezzi vantaggiosi!

Vai al menù per la mappa Zombie Moon di Call of Duty



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.