Il giornalista Burbank afferma: “Videogiochi perdita di tempo”

Di Andrea "Geo" Peroni
7 Ottobre 2014

L’argomento “Videogiochi” è da sempre al centro dell’attenzione, non solo positiva ma spesso anche ricca di critiche. Critiche che, per lo più, arrivano da giornalisti di testate e network famosi. L’ultimo, in ordine cronologico, si chiama Luke Burbank, un commentatore del canale CBS. Burbank ha attaccato i videogiochi, definendoli una perdita di tempo, ma non solo: secondo questo signore, i videogiocatori non sanno assolutamente nulla del mondo reale, e più avanti con l’età finiranno col confondere la fantasia con ciò che è vero.

Giochi del futuro

Nel mirino delle critiche di Burbank anche l’acquisto di Twitch da parte di Amazon:

Perchè dovrei perdere del tempo a guardare qualcuno che perde tempo giocando?

Sicuramente si tratta di parole forti, e che danno molto fastidio alla community dei videogiocatori di tutto il mondo. Probabilmente il signor Burbank non ha mai provato un videogioco, per affermare queste cose, e proprio per questo motivo dovrebbe scegliere con cura le parole da utilizzare. E qualche videogiocatore, in compenso, ha dichiarato che le parole di Burbank non sono altro che una perdita di tempo.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.