Il governo americano potrà intercettare le conversazioni dei giocatori

Di Marco "Bounty" Di Prospero
13 Dicembre 2014

E’ ormai da diverso tempo che nei vari giochi, specialmente in quelli online, è stata inserita la possibilità di parlare in-game con gli altri membri della squadra. Sulle console ad esempio, sono state anche implementate le chat party, che ci permettono di creare conversazioni con i nostri amici, anche se stiamo giocando titoli diversi, come accade su PS4, Xbox One e, ancora prima, su Xbox360. Durante queste conversazioni, oltre che parlare di cosa fare all’interno del gioco, spesso può capitare di parlare del più o del meno, e magari lasciarsi sfuggire qualcosa della nostra vita privata. Il problema non sussiste se siamo in compagnia dei nostri amici, ma se vi dicessimo che presto il governo americano potrà intercettare le conversazioni come vi sentireste?

intercettazioni

Sembra infatti che il Congresso del governo americano, abbia in mente di dar vita ad una nuova legge, che consentirebbe al governo di controllare tutto ciò che i giocatori statunitensi dicono o scrivono. Naturalmente per coloro che sono in buona fede non ci saranno problemi anche se, questa legge, va a limitare la privacy dei giocatori. E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con questa scelta oppure siete contrari?

Restate su Uagna per nuovi aggiornamenti sulla questione.



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.