Kinect non è più obbligatorio su Xbox One

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
13 Agosto 2013

Marc Whitten, general manager di Xbox LIVE presso Microsoft e responsabile dello sviluppo di Xbox One, ha risposto ad alcune domande ai microfoni di IGN ed ha affermato che il sensore Kinect non sarà più obbligatorio per far funzionare Xbox One. In dettaglio Whitten ha dichiarato:

“La console funzionerà anche con Kinect non collegato, anche se in tal caso non potrete utilizzare alcuna funzione od esperienza legata allo sfruttamento del sensore. Avrete la possibilità di spegnere completamente il sensore dalle opzioni e quando vi troverete in questa modalità, Kinect non raccoglierà alcuna informazione. Qualsiasi feature basata sulla voce, sul video e sui gesti non funzionerà, anche se si potrà ancora utilizzare il telecomando. Sarà possibile riaccendere il sensore in qualsiasi momento, e nel caso Kinect serva (ad esempio se si avvierà il gioco Kinect Sports Rivals) un messaggio ci chiederà se vogliamo riattivarlo per continuare.”

Quindi un’altra retromarcia, gradita dagli utenti, rispetto a quanto era stato presentato durante lo scorso E3 di Los Angeles.

Inoltre, sempre rispondendo ad un’altra domanda, Whitten ha spiegato anche che gli utenti di Xbox 360 e di Xbox One non potranno effettuare party chat vocali incrociate, per una serie di ragione tecniche, mentre i messaggi di testo rimarranno compatibili tra le due console. Sarà possibile però vedere i propri amici online da entrambe le console e la lista degli amici su Xbox One sarà ampliata con la possibilità di marcarli come “favoriti” per velocizzare l’interazione nel gioco e nella chat.



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.