Project xCloud sbarca su PC per i primi test

Di Andrea "Geo" Peroni
22 Marzo 2020

Microsoft continua la fase di test del suo attesissimo servizio Project xCloud, e stavolta tocca ai PC.

Sono iniziati i primi test su PC Windows 10 di Project xCloud, il nuovissimo servizio di game streaming del colosso di Redmond che non ha ancora una data ufficiale di lancio in versione completa. Se siete interessati a sapere di più su Project xCloud, vi invitiamo a leggere il nostro speciale che trovate qui, con anche alcune dichiarazioni di Phil Spencer in merito alla nascita di un abbonamento dedicato al servizio alla pari di Xbox Game Pass.

Per il momento, la versione PC di Project xCloud è dedicata solamente ai dipendenti di Microsoft, ma in questo modo l’azienda potrà valutare la qualità del servizio e lo streaming dei giochi Xbox su computer.

Dalla fase di test, emergono inoltre i primi dettagli sul funzionamento del servizio. Al pari di PlayStation Now, lo streaming dei giochi Xbox su PC è per il momento limitato a 720p, ma Microsoft ha già fatto sapere che presto verrà inserita anche la possibilità di streaming a 1080p. Per poter usufruire del servizio, occorre scaricare l’applicazione dal Windows Store e utilizzare un controller Xbox One con Bluetooth.

Come ha riportato The Verge, l’intenzione di Microsoft, che si sta occupando soprattutto di aumentare la qualità dei server di xCloud, è quella di lanciare il servizio in fase completa entro la fine del 2020, e con tanto di supporto al Dualshock 4 di PS4.

Project xCloud sarà il grande rivale di Google Stadia? Per il momento, il servizio di Google non è riuscito a conquistare i giocatori, ma è anche vero che questo periodo di quarantena a causa dell’emergenza Coronavirus potrebbe spingere più di un utente a testare il servizio. In ogni caso, Project xCloud parte già notevolmente avvantaggiato sulla concorrente, vista l’impressionante libreria a disposizione.

Differenze tra Google Stadia e Project xCloud: il confronto

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento