Project xCloud: cos’è e quando esce in Italia

Di Roberto Sigismondi
11 Novembre 2019

Dopo tanta attesa, Microsoft ha finalmente reso disponibile la beta di Project xCloud dal mese di ottobre di quest’anno. Se ne parlava già da tempo ed è stata la stessa casa sviluppatrice ad annunciarlo sul proprio sito. L’obiettivo di questo articolo è quello di fare chiarezza su questo argomento per chi non ne fosse a conoscenza e capire meglio di cosa si tratta questo nuovo servizio Microsoft dedicato al gaming, quando sarà disponibile e come accedervi.

Cos’è Project xCloud? Si tratta della nuova piattaforma di streaming per smartphone e tablet Android, grazie alla quale è possibile giocare a numerosi titoli Xbox con l’utilizzo di una connessione internet Wi-Fi o rete mobile. Per utilizzare il servizio, gli utenti avranno bisogno di 10 Mb minimi, così da non incorrere in cadute di connessione, specialmente per i titoli online. L’obiettivo è quello di sfruttare la tecnologia cloud per consentire di giocare ad un determinato videogioco sul dispositivo che si preferisce. In questo modo dovrebbe essere semplice e intuitivo giocare con Xbox One su smartphone e tablet.

Come partecipare alla beta

Al momento, Project xCloud è disponibile in Anteprima esclusivamente su invito. Tuttavia si può comunque provare ad accedere alla beta di Project xCloud senza invito registrandosi attraverso la pagina ufficiale. Come fare? Prima di tutto, è necessario disporre di un account Microsoft. Chi non ne ha uno, può tranquillamente crearlo in fase di registrazione. Una volta fatto questo, non resta che aspettare. Dopo essersi registrati, infatti, gli utenti entreranno a far parte di una lista, dai quali verranno scelti i partecipanti alla beta. Il test iniziale è a numero limitato, ma nel corso dell’anno verranno scelte molte altre persone. Dopo aver ricevuto l’invito, si dovrà scaricare l’app “Xbox Game Streaming” sul proprio dispositivo Android. Il Sistema Operativo dovrà essere con versione 6.0 o superiore, mentre il controller Xbox dovrà avere il Bluetooth con almeno versione 4.0. Sì, perché per giocare sarà necessario il controller wireless Xbox.

Project xCloud in Italia: quando esce?

La piattaforma streaming targata Microsoft punterà al pubblico mondiale. Momentaneamente, però, il servizio è disponibile solo in alcune nazioni: negli Stati Uniti, nel Regno Unito ed in Corea del Sud. E in Italia? Gli sviluppatori hanno giustificato questa scelta spiegando di voler aggiungere sempre più paesi man mano che la qualità sarà migliore. Facendo così, potranno rilasciare Project xCloud al meglio delle sue potenzialità. Per adesso, quindi, solo i residenti dei paesi citati prima possono usufruire dell’Anteprima. Purtroppo la data di uscita in Italia non è stata ancora annunciata e non ci resta che attendere l’annuncio ufficiale. La casa sviluppatrice ha dichiarato che siamo di fronte ad un progetto pluriennale. Considerando le tempistiche, è inevitabile portare le aspettative al massimo.

L’idea è molto interessante, soprattutto tenendo presente che non si dovrà disporre di una console Xbox per poter giocare. Nei prossimi mesi sarà importante capire quali funzioni aggiuntive implementerà l’abbonamento. Perché a The Verge, Phil Spencer ha dichiarato che non è da escludere la possibilità di un abbonamento simile al Game Pass.
Le piattaforme streaming sembrano essere il futuro del gaming. Dunque non ci resta che aspettare e scoprire quali altre informazioni verranno rilasciate su Project xCloud. Al momento, questo è tutto ciò che possiamo dirvi. Restate sintonizzati sul nostro sito per tutte le novità sul mondo dei videogiochi.



Appassionato di videogames dalla nascita. Ho iniziato con una Nintendo 64 e rispettivo Super Mario 64. Giocatore competitivo di FIFA, in particolare della modalità Pro Clubs. Fan Marvel: non toccatemi Spider-Man!