PS4 a quota 110 milioni di console, nel mirino c’è Game Boy di Nintendo

Di Andrea "Geo" Peroni
13 Maggio 2020

Non è un mistero che PlayStation 4 abbia raggiunto grandissimi risultati in questa generazione videoludica, e i numeri continuano a testimoniarlo.

Sony Interactive Entertainment ha diffuso i più recenti dati di vendita aggiornati al primo trimestre dell’anno, ossia al 31 marzo 2020. La console casalinga del colosso nipponico, che alla fine dell’anno corrente lascerà il passo alla già annunciata PlayStation 5, ha superato la quota di 110 milioni di hardware distribuite in tutto il mondo.

I dati sono leggermente in calo rispetto al 2019 (1.5 milioni di unità distribuite nel primo trimestre contro le 2.6 del primo trimestre dello scorso anno), ma si tratta ovviamente di un calo fisiologico e preventivato dal colosso giapponese, che ha comunque da gioire: rispetto alle stime iniziali, l’anno fiscale 2019 (concluso il 31 marzo 2020) ha generato più profitti di quanto Sony avesse calcolato.

Con la sua console di punta arrivata a quota 110 milioni di unità, Sony guarda ora a un traguardo davvero importante, quello del Game Boy di Nintendo. La piccola console della Grande N è, ad oggi, la terza più venduta della storia dei videogiochi, con 118.7 milioni di unità. Il traguardo, per PS4, non è semplice, ma neppure insormontabile: Sony potrebbe cercare di sfruttare sia l’arrivo di The Last of Us: Part II e Ghost of Tsushima, sia il lancio di PS5 a fine anno, per cercare di rilanciare per l’ultima volta le vendite di PlayStation 4.

Bene anche i numeri fatti registrare da PlayStation Plus, con gli abbonati che salgono a quota 41.5 milioni. Volano, inoltre, le vendite dei software digitali nell’ultimo periodo, aiutate ovviamente anche dalla pandemia globale da Coronavirus: su PS4, i giocatori hanno acquistati, nei primi tre mesi dell’anno, quasi 60 milioni di titoli in formato digitale.

Chissà, ora, se Sony riuscirà a replicare il successo di PS4 anche per quanto riguarda la sua prossima console. Non sarà certamente semplice, ma il colosso giapponese può contare su una solidissima fanbase e su una scuderia di studi che hanno sfornato grandi capolavori in questi anni.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento