Rainbow 6 Pro League | Il meglio della giornata 14 (EU-NAT-LATAM)

Rainbow Six Pro League
Di Mark
15 Aprile 2020

Essendo successo veramente di tutto e di più in questa quattordicesima ed ultima giornata di Pro League, ed avendo avuto dei problemi tecnici che mi hanno impedito di redigere i resoconti in modo quanto più tempestivo possibile, ho deciso di portarvi una sorta di highlights di tutto quello che è successo nel corso di queste sere per tutte e tre le macro regioni, selezionando quattro partite decisive. Sorpresa amara per i NaVi che lasciano all’ultimo respiro la qualificazione ai G2 in un girone, quello europeo, interessantissimo da seguire e da tenere d’occhio nelle fasi finali. Rallentano ma non in modo preoccupante le due qualificate dal Sudamerica con il Team Liquid che pareggia contro gli INTZ e i NiP che, seppur qualificati, continuano a non trovare risultati utili da un bel po’. Nel girone nordamericano, la vittoria degli Spacestation contro i TSM non basta ai DarkZero per arrivare al secondo posto nonostante la vittoria importante contro Team Luminosity. Andiamo a vederequindi, quindi, le quattro partite in questione.

TEAM EMPIRE vs ROGUE 7-5 (Consolato)

I Rogue iniziano il match aggredendo fortissimo i russi e al primo round i trade vanno quasi tutti a favore guadagnando in quasi metà round il primo punto. I runout non sembrano ripagare la capolista ma Team Empire si focalizza troppo sulla breccia del muro di Garage perdendo un sacco di tempo, il conseguente push, farà entrare la preda dritta nelle fauci del lupo per il 2-0. I Rogue si dimostrano abilissimi nell’impegnare il nemico a livello di tempo ma i russi riescono a svincolarsi e plantare a round quasi finito per poi sbarazzarsi degli ultimi due difensori rimasti per il 2-1. Al quarto round, dopo aver sprecato una quantità non calcolabile di utilities, gli Empire riescono nuovamente a plantare in zona Cesarini e ad uccidere risze rimasto per ultimo. Stavolta sono i russi a diventare aggressivi, con la breccia da Garage di nuovo ma korey sfrutta bene la verticalità ed impedisce a karzheka e dan di andare al plant ed è 3-2.  Prima dell’inversione dei ruoli, doppia ingenuità che costa un uomo ad entrambi, dan passa sotto una finestra aperta dove Aceez non si lascia scappare l’occasione ma, subito dopo, lo stesso Aceez prova il runout incontrando , però, il dissenso dei compagni posizionati fuori. Negli ultimi trenta secondi, poi, gli Empire pushano verso i site riuscendo a prendersi tutte e quattro le kill necessarie. 3-3 e si comincia con la capolista in attacco. Gli Empire chiudono bene ogni spazio e ricambiano i runout con JoyStiCK e l’aggressività con ShepparD portandosi facilmente sul 4-3. I Rogue voglino evitare le disattenzione che sono costate care agli avversari e riescono a liberare Sala Stampa con korey per poi attaccare fortemente i due site sottostanti. Alla fine è ripz, con un clutch ai danni di karzheka e Scyther a pareggiare i conti. Gli Empire non ci stanno a perdere tempo e iniziano ad alzare il ritmo del match vincendo due round di fila con gli attaccanti totalmente tagliati fuori dal gioco. All’undicesimo round è solo Hicks, prima ne uccide due, poi prende al volo un C4 diretto a risze e, infine, uccide sia karzheka che ShepparD. L’ultimo round, invece, torna ad essere dominio russo per il 7-5 finale.

In attesa del big match tra i G2 e l’altra compagine russa, gli Empire hanno fatto quanto di meglio nelle loro possibilità battendo la prima in classifica e assicurandosi tre punti. La prestazione dei Rogue non ha fatto provare troppe emozioni ma la cosa è più che compensibile dal momento che, per loro, la qualificazione era già chiusa da un bel po’.

G2 vs FORZE 7-4  (Café Dostoyevsky)

La partita di cartello dell’intera serata: ultima chiamata per i G2, se vincono sono al secondo posto, altrimenti tornano a casa. Dall’altro lato i forZe, secondi a pari merito con tutti gli altri. La tensione è palpabile già dal primo round con i russi che penetrano fin troppo’ facilmente la difesa avversaria piazzando il disinnesco con grande facilità e uccidendo tutti gli avversari nel raggio di pochi secondi. La reazione non si fa attendere e questa volta sono i G2 a sbarazzarsi degli attaccanti per il pari. Flawless nel terzo round dove p4sh4 entra in site portandosi via tre avversari e Shockwave completa l’opera uccidendo CTZN rimasto ormai solo. UUNOMEISTER e Pengu trovano gloria sull’attacco non proprio organizzato dei forZe e nuovo pareggio. Quinto round in cui ancora una volta sono i russi a dominare isolando benissimo tutte le aree occupate e tappando ogni accesso per la difesa.  Il testa a testa continua senza sosta: ancora CTZN rimane solo contro due, ricambia il colpo alla testa a Shockwave, uccide wTg e disattiva il plant. Equilibrio totale al cambio dei ruoli: 3-3. Il primo attacco G2 lo salva Kantoraketti allo scadere con il plant in Cucina e UUNOMEISTER con la kill ai danni di p4sh4. Ma l’andazzo non cambia, al round vinto da un team, ne corrisponde uno vinto dall’altro, questa volta con un altro flawless che ripristina ancora la parità. Questa volta è Virtue a regalare il punto ai suoi: wTg prende Kantoraketti in verticale ma non riesce ad evitare il defuse morendo poco dopo per mano di Hibana. Per la prima volta gli attaccanti prendono le distanze facendosi beffe della difesa e trovando tutte e cinque le kill. CTZN col diavolo in corpo al matchpoint, riprende Ash ed accompagna Kantoraketti al plant portandosi via ben tre avversari più Rask alla fine.

Il colpo di scena più grande di questa Pro League: I G2 scalzano l’intera concorrenza e vanno a prendersi il tanto agognato secondo posto. Un team che era dato per finito recupera tutto sul finale ma sempre con qualche incertezza di troppo, soprattutto in difesa, a macchiare questi tre punti magici. Ad ogni modo, ben fatto a quest squadra che è stata oggetto di numerose critiche ma non ha mai mollato approfittando della sconfitta dei NaVi che sembravano ormai avere il secondo posto in tasca.

SPACESTATION GAMING vs TSM 7-5 (Parco Divertimenti)

Prima contro seconda per un primo posto ancora in ballo. Rampy e Canadian, dopo il plant in Sala del trono chiudono la strada agli esterni di rientro nel site e arriva il primo round a favore. Ancora una volta Sala del trono ma ora, gli SSG non hanno modo di sorprendere la difesa che, pur rimasta in inferiorità numerica, riesce a tenere botta all’attacco facendo esaurire il tempo a disposizione. Al terzo round si svegliano anche Fultzz che se ne porta via due da fuori e Bosco che con Jackal riesce ad ostruire i difensori e coprire il disinnesco. Stessa scena del secondo round ripetuta al quarto: I TSM ritornano in Laboratorio droga e vincono nuovamente grazie al cronometro impedendo a Rampi di vincere il clutch 2v1. Gli attaccanti tornano in vantaggio col 3-2 e prendono anche il largo nel round successivo con Rampy che libera il site di Sala del trono da tre avversari e consente il plant a Canadian per il 4-2. Stesso site ma a parti invertite e stavolta sono i TSM a vincere grazie alla grande copertura del disinnesco di geometrics e Beaulo ai danni di ThinkingNade e Bosco. Torna il pari dopo che gli attaccanti prendono rapidamente possesso delle zone limitrofe ai site ripulendo anche quelli sul 3v1. È nuovamente Fultzz a portare i suoi sul 5-4 con una quad kill che consente ai suoi di disattivare il defuser. L’ultimo pari arriva dopo un’eccellente copertura del plant da parte di geometrics e Beaulo che non permette a ThinkingNade di arrivare in tempo al disinnesco. Round 11: Rampy consuma la strage degli attaccanti prendendosi anche ThinkingNade con sé ma premettendo a Bosco di disinnescare senza che Merc potesse sfruttare la verticalità con Buck. Matchpoint per gli SSG che ne neutralizzano tre con Canadian e poi ripuliscono la mappa portandosi sul definitivo 7-5.

Piccola soddisfazione per gli SSG che si prendono i 50.000 dollari e il primo posto nel girone ai danni degli sconfitti. Partita equilibrata che, però, ha premiato la squadra più costante negli ultimi mesi con una striscia di ben sette vittorie consecutive. I TSM perdono la soddisfazione del primo posto, forse presi in contropiede dalla scelta inusuale della mappa. Ad ogni modo, complimenti ad entrambe.

FAZE CLAN vs NINJAS IN PYJAMAS 7-2 (Clubhouse)

I FaZe non vincono da cinque giornate, i Ninjas in Pyjamas, già qualificati, vedono il Team Liquid sempre più lontano. Al primo round i FaZe, in attacco, non usano certamente i guanti bianchi per trattare gli avversari e anzi, la loro spinta sembra addirittura doversi fermare ma mav completa il clutch contro Kamikaze e pino per l’1-0. Nel secondo round Kamikaze si piazza in tunnel di Container creando non pochi problemi agli attaccanti che perdono due unità prima di atterrare Echo. Astro e mav riescono comunque ad entrare in Arsenale posando il disinnesco e uccidendo Psycho e JULIO. Bravissimo poi sempre Astro a guadagnare tempo con le cariche stun di Zofia e vincere il secondo round. I NiP vogliono riprendere terreno e riescono ad uccidere velocemente gli attaccanti che, con live, non riescono a portarsi a casa un altro clutch (2-1). Ancora confusione difensiva che favorisce la copertura di mav sul plant di Astro dopo che i FaZe hanno perso ben due uomini per mano di Psycho. Sempre Astro a fare quello che gli pare nel site di Stanza delle telecamere questa volta, Muzi arriva da Garage e lo uccide ma i difensori sono in inferiorità numerica e perdono i propri site prima del round stesso (4-1). Gli attaccanti sono semplicemente travolgenti e nel sesto round trovano tutte e cinque le kill già a 1:10 dalla fine ed è 5-1. Si invertono le parti e i nuovi attaccanti riescono a portarsi subito via un round spazzando via i difensori e coprendo il disinnesco dall’ultimo rimasto, live, molto agilmente. Grandissima difesa di SnArFx in Garage che rallenta l’offesa dei NiP e non poco che non riusciranno nemmeno ad entrare in site. Al matchpoint per i FaZe, Astro realizza una kill con Tachanka poco prima di morire malamente per mano di Muzi, mav prende JULIO con un C4 impensabile e, alla fine, YooNah si prende l’ultima kill per il 7-2.

Tutto è bene quel che finisce bene per i Ninjas in Pyjamas che ottengono la qualificazione ma senza convincere troppo con le ultime partite, eccezion fatta per la vittoria conto i mibr. I FaZe vincono ma non si scollano dal quarto posto e per quest’anno, quindi, non ci sarà nulla da fare per loro.

Andiamo a vedere ora, le classifiche finali dei tre gironi.

EUROPA

  1. Rogue 28pt
  2. G2 22pt
  3. Team Empire 22pt
  4. Natus Vincere 22pt
  5. Team Vitality 19pt
  6. forZe 19pt
  7. Chaos EC 16pt
  8. BDS 14pt

NORDAMERICA 

  1. Spacestation Gaming 32pt
  2. TSM 31pt
  3. DarkZero 29pt
  4. Team Reciprocity 20pt
  5. Tempo Storm 14pt
  6. Luminosity 12pt
  7. eUnited 12pt
  8. Evil Geniuses 9pt

SUDAMERICA

  1. Team Liquid 29pt
  2. Ninjas in Pyjamas 26pt
  3. mibr 22pt
  4. FaZe Clan 12pt
  5. INTZ 16pt
  6. Team Singularity 15pt
  7. Black Dragons 15pt
  8. Team oNe Esport 11pt

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: |

Io mi chiamo Marco, ho 20 anni e vivo a Pordenone, nella mia città natale. Attualmente sono uno studente della facoltà di Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani ma quando non studio continuo a coltivare la mia passione per il mondo dei videogiochi, passione che ho sin da piccolo




Scrivi un commento