Rainbow 6 Pro League | Resoconto giornata 13 EU

Rainbow Six Pro League
Di Mark
9 Aprile 2020

La penultima giornata di Pro League nella regione europea è stata assolutamente quella più ricca di sorprese sia dolci che amare. Non colgono l’occasione i G2 che buttano due punti utilissimi in ottica qualificazione mentre si fermano anche le due corazzate russe, una delle quali, gli Empire, in modo totalmente inaspettato. Continua invece la marcia trionfale dei Rogue che, ormai, sono sempre più primi e guardano alle fasi finali del torneo con occhi sognanti più che mai.

FORZE vs NATUS VINCERE 2-7 (Café Dostoyevskji)

Dopo aver distrutto i G2 nello scorso turno, i NaVi si preparano a giocare contro una delle squadre più in forma dell’intero torneo per lo scontro diretto nella lotta del secondo posto, in cui rientrano ben 4 team. Tutto ci saremmo aspettati meno che un risultato così schiacciante ma Doki e compagni rimettono il coltello tra i denti e si fanno trovare subito aggressivi per strappare ai russi i tre punti. Nei primi due round vincono sistematicamente quasi tutti i fight, i forZe provano a prendere le misure e nel 3v2 contro neLo ed il solito Doki, finiscono in inferiorità numerica e finiscono sotto di tre perché termina il tempo. Nel round 4 è Kendrew a chiudere ogni entrata da Cucina e con una gran doppia allunga ancora nel punteggio. Round numero 5 e ancora i russi non scendono in campo, Doki ferma il plant e poi si consuma semplicemente l’ennesima strage con la partita che, citando Fabio Caressa, assume una fisionomia ben delineata. Prima del cambio dei ruoli, c’è tempo per una vittoria dei forZe con Shockwave che neutralizza ancora una volta Doki che era rimasto da solo contro l’intero team avversario. Ancora NaVi nel round successivo vanno sul 6-1 per poi andare a vincere ma concedendo un secondo ed ultimo round ai difensori.

Come dicevo prima, tutto ci saremmo aspettati meno che un risultato così netto. I NaVi hanno combattuto e vinto meritatamente andandosi a collocare al secondo posto con tre lunghezze di distanza da forZe, Team Empire e G2. Dall’altro lato della barricata, i russi sono stati irriconoscibili, solo due round portati a casa sui nove totali, un risultato molto magro e soprattutto molto negativo in ottica qualificazione ad una sola giornata dalla fine.

VITALITY vs TEAM EMPIRE 7-2 (Clubhouse)

Il risultato sicuramente più inaspettato della serata è stato questo. Gli Empire vengono da una vittoria senza senso con una rimonta di 7 round consecutivi ai danni dei Chaos, i Vitality dalla sconfitta perentoria contro Rogue. Stavolta Team Empire inizia a giocare già dal round 1 dove entra in Stanza telecamere e bottino sbaragliando la difesa dei francesi. Nel round successivo, mentre Scyther plantava a tempo scaduto, Stigi riesce a metterlo a terra con la granata di Smoke e a proteggere le bombe per il pareggio. Conscio della sua ottima forma, sempre Stigi, ma questa volta con l’altro inglese, Mute, porta via due membri del team avversario e permette ai Vitality di andare sul 3-1. Ancora grandi giocate nel quinto round da parte dei francesi che riescono sempre ad interrompere il plant avversario, per ben due volte, proteggendo nuovamente con successo le bombe grazie anche all’ace di BriD. Cambiano i ruoli e sembra potersi ripetere la rimonta russa dello scorso turno con gli Empire che difendono efficacemente Stanza telecamere e bottino. Basta un round per far passare l’illusione con i Vitality che in pochi secondi neutralizzano tutti i difensori e volano dritti al matchpoint dove non ci sarà storia: flawless round e 7-2 finale.

Seriamente, che succede ? Gli Empire passano dal vincere sette round di fila alla sconfitta umiliante da un turno all’altro. Senza dubbio viene compromessa la corsa al secondo posto dove sono passati in netto vantaggio i NaVi e per la quale il prossimo turno sarà fondamentale. Vitality già fuori dai giochi ma meritevoli di questi tre punti per la prestazione magistrale fornita contro un team non facile da battere.

G2 vs BDS 6-6 (Confine)

Guardando questo risultato mi viene una domanda spontanea: G2, la volete la qualificazione ? Sì? No? Va bene, mentre si schiariscono le idee, vi racconto che è successo qui. Nel primo round è assoluto dominio BDS che entra nello stabile in modo alquanto aggressivo e si sbarazza facilmente di quattro quinti della squadra avversaria per poi vincere il round di lì a poco. Subito dopo, iron1qzs, prende male le misure e cade dal tetto andando in ferimento facilitando le cose per la difesa che vincerà per l’ 1-1. I G2 riescono a fare anche il 2-1 grazie a Kantoraketti che, dopo essere rimasto 1v3, ne fa fuori due senza fronzoli e, grazie ad un pizzico di fortuna, finisce il tempo ed Elemjze non riesce a piazzare il disinnesco.  Gli avversari non ci stanno e non si lasciano scappare l’opportunità di pareggiare i conti con la grande giocata di Shaiko ai danni di CTZN. Dopo essere tornati in vantaggio con un flawless, i difensori, con l’aiuto della doppia proprio di CTZN riescono a portarsi addirittura a più due. Con il cambio dei ruoli i BDS riprendono rapidamente fiducia: Shaiko torna a dare fastidio e realizza una tripla prima di venire fermato da Kantoraketti, ma ciò non basterà a vincere il round. Da 4-3 il punteggio ritorna pari, il plant da parte dei G2 non è coperto in modo efficace e così come successo nel pareggio dei FaZe, Elemjze riesce a disattivare il disinnesco mentre il compagno si sbarazzava dell’ultimo attaccante rimasto. Negli ultimi round, due a testa come i punti spartiti tra le due compagini.

I G2 dovevano assolutamente vincere per restare agganciati al secondo posto, la qualificazione diventa ora sempre più lontana con la squadra di Berlino che si trova a metà classifica a pari con le altre due russe e a meno tre dai NaVi. I BDS hanno giocato sicuramente benissimo, guadagnandosi ogni round vinto e anche se fuori dai giochi, esattamente come i Vitality, hanno sicuramente movimentato la situazione lassù.

ROGUE vs CHAOS EC 7-3 (Confine)

Con tutta la tranquillità di chi ormai è già qualificato, i Rogue si presentano davanti all’ultima in classifica giusto per questioni di formalità. Il primo round viene vinto senza troppi sforzi da parte della capolista, nel secondo, con il plant a terra, korey sfiora il clutch 1v3 per poi essere però atterrato da SHA77E e concedere l’1-1. Successivamente, si inverte la situazione, è SHA77E a rimanere solo contro 3 dopo aver fermato il piazzamento del disinnesco con un C4 ma non riuscirà a portarsi dietro nessun altro. I Rogue trovano anche il terzo ed il quarto prima con la tripla di Aceez, poi con il precisissimo headshot di korey. Nel sesto round i Chaos riescono a difendere molto bene e la maggior parte del team avversario non entra neppure all’interno dell’edificio. La piccola defiance viene compensata con altri due round vinti in cui i protagonisti sono ancora una volta Aceez e korey. Nel round successivo, infine, i Chaos perdono il defuser in una zona critica della mappa consentendo alla difesa di far perdere un sacco di tempo agli attaccanti e quindi di vincere un altro match.

Finisce un’altra giornata di Pro League con un’altra vittoria dei Rogue che durante tutta la manifestazione hanno espresso un gioco stupendo perdendo solamente in un’occasione. La prossima sarà contro gli Empire che dovranno giocarsi la qualificazione con le unghie e con i denti considerando il vantaggio acquisito dai NaVi.

CLASSIFICA

  1. Rogue 28pt
  2. Natus Vincere 22pt
  3. forZe 19pt
  4. Team Empire 19pt
  5. G2 19pt
  6. Vitality 16pt
  7. BDS Esport 14pt
  8. Chaos EC 13pt

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Io mi chiamo Marco, ho 20 anni e vivo a Pordenone, nella mia città natale. Attualmente sono uno studente della facoltà di Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani ma quando non studio continuo a coltivare la mia passione per il mondo dei videogiochi, passione che ho sin da piccolo




Scrivi un commento