Ubisoft stava sviluppando il suo “Destiny”, ma il gioco è stato cancellato

Ubisoft Nuovo Logo
Di Andrea "Geo" Peroni
22 Dicembre 2019

Il periodo non facile di Ubisoft, che è uscita dal 2019 con le ossa rotte per i flop di The Division 2 ma soprattutto di Ghost Recon: Breakpoint, passano anche per queste scelte difficili ma necessarie.

Uno degli sviluppatori di Ubisoft Montreal ha avuto modo di parlare di un progetto segreto mai annunciato, la cui lavorazione è durata ben 3 anni ma che è stata bruscamente interrotta dal colosso francese.

Questa nuova IP creata dalla divisione di Montreal sarebbe dovuta essere la risposta di Ubisoft al Destiny di Bungie e Activision (ora solo di Bungie), uno sparatutto cioè fortemente votato alla cooperazione con meccaniche MMO e GDR, e strutturato come un Game As A Service. In sostanza, qualcosa di simile al concetto che è già The Division, proprietà nelle mani di Ubisoft e ispirato ai romanzi di Tom Clancy.

Lo sviluppatore ha comunque specificato che questa cancellazione del progetto, causata dalla poca convinzione della dirigenza di Ubisoft nei suoi confronti, non ha portato ad alcun licenziamento, poiché lo studio di Montreal è già stato messo al lavoro su una gran varietà di altri progetti.

La scelta potrebbe inoltre essere stata dettata dalla recente nuova filosofia di Ubisoft, che preferisce ora dare molto più tempo agli sviluppatori piuttosto che forzare i tempi. I rinvii di Gods & Monsters, Watch Dogs Legion e Rainbow Six Quarantine ne sono la prova.

Cosa ne pensate? Avreste voluto vedere questo “Destiny di Ubisoft”?

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.