Possibile costo e miglioramenti per Oculus Rift

Di Diego "Lanzia" Savoia
5 Settembre 2014

E’ da tempo che si parla di Oculus Rift, il visore di realtà aumentata in fase di sviluppo presso Oculus VR, ma non si è ancora mai parlato del possibile prezzo di mercato, uno volta rilasciato al pubblico. Ci ha pensato nella giornata di oggi Nate Mitchell, co-fondatore dell’azienda, spiegando che al momento non sa dare un costo preciso del prodotto finito, ma i suoi progetti prevedono di rimanere tra i 200 e i 400 dollari. Range, se così dovesse rimanere, non troppo elevato, e accessibile da molti videogiocatori. Mitchell ha però sottolineato quanto questo prezzo potrà, da qui alla vendita finale, subire variazioni, anche notevoli: bisognerà infatti tenere conto del numero di preorder, della situazione di mercato e di molti altri fattori non prevedibili. “Il nostro obiettivo”, prosegue Palmer Luckey, fondatore, nonchè inventore del prodotto, “è quello di mantenere il prezzo di Oculus Rift il più basso possibile“.

oculus-rift-crystal-cove-copertinaL’azienda fa inoltre sapere che i lavori su Oculus Rift stanno facendo passi da gigante. Basti pensare che la differenza di qualità tra il secondo prototipo e il prodotto finale è simile al salto fatto in precedenza tra i primi due prototipi realizzati a fini di sviluppo, che, come sappiamo, è stato enorme. Dovremo quindi trovarci di fronte un prodotto con una risoluzione migliore rispetto ai 1080p e con una frequenza compresa tra i 75Hz e 90Hz, se non maggiore.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.