Qual è il colore più adatto per la spada laser di Cal Kestis? | Speciale

Di Andrea "Geo" Peroni
6 Dicembre 2019

Qual è il colore più adatto per la spada laser di Cal Kestis? Sono sicuro che anche voi, come me, vi siete posti questa domanda ad un certo punto della storia di Star Wars Jedi: Fallen Order. Il nuovo gioco sviluppato da Respawn Entertainment, nonostante alcune evidenti pecche soprattutto sul lato tecnico, ci ha convinti, specialmente per il grande lavoro di fedeltà che gli sviluppatori di Titanfall hanno riservato all’universo di Star Wars. Del resto il gioco, così come tutte le opere collegate alla Galassia Lontana Lontana dopo l’acquisizione di Disney, vengono supervisionate direttamente da Lucasfilm per garantire la canonicità degli eventi, e impedire la diffusione estrema di incongrunze, eccessive licenze creative e così via.

Chi conosce con un buon grado di familiarità l’universo di Star Wars, sa perfettamente che le spade laser di Jedi e Sith hanno un ruolo molto importante, non solo relativo al combattimento, ma alla natura stessa dell’essere che le utilizza. La natura di un personaggio si riflette di rimbalzo sul colore della sua spada laser, i cui colori più iconici tra tutti sono quelli che conoscete molto bene: blu e verde per i Jedi, rosso per i Sith. In realtà, però, come sappiamo da altre opere cinematografiche e non che si collegano alla mitologia della Forza, esistono anche altri tipi di colorazioni delle spade laser, alcune delle quali le ritroviamo proprio nel recente Jedi: Fallen Order. Ognuna di queste colorazione, come dicevamo, ha un significato ben preciso, e dato che nel gioco Respawn ci viene data la possibilità di compiere questo tipo di scelta, ci siamo appunto chiesti: quale potrebbe essere il colore più adatto per la spada di Cal? Prima di rispondere, dobbiamo cercare di capire cos’è una spada laser e come funziona il meccanismo dei colori.

I CRISTALLI KYBER

Una spada laser è, banalmente, un’arma comunemente utilizzata da Jedi e Sith all’interno della quale si trova un potente cristallo Kyber. Questa particolare roccia cristallizzata, che cresce solo su alcuni pianeti (abbiamo visto Ilum nel corso del gioco, ma sappiamo che i cristalli si possono trovare anche su Jedha, Lothal, Utapau e altri ancora), ha una proprietà fondamentale che le differenzia da qualsiasi altro cristallo esistente: ogni Kyber è infatti in sintonia con la Forza, e ogni Jedi iniziato deve trovare il proprio cristallo per riuscire a costruire la spada laser. Non solo: nel corso di Rogue One: A Star Wars Story e di altre opere relative all’universo espanso della serie, abbiamo scoperto che i Kyber possono essere utilizzati anche per altri scopi. La micidiale arma laser della Morte Nera, ad esempio, è stata costruita proprio grazie ad un massiccio utilizzo di cristalli Kyber estratti dalle miniere di Jedha, distrutta successivamente per nasconderne le prove.

È proprio grazie al potere del cristalo Kyber che la spada laser riesce ad emettere il fascio energetico caratteristico, il cui colore dipende però da altre proprietà. Mentre il legame con il cristallo Kyber e il Jedi è legato all’utilizzo della Forza, il colore viene, in poche parole, determinato dalla volontà, dall’adesione al lato chiaro o al lato oscuro, dall’abilità nel combattimento e così via di chi ha forgiato quella spada laser. Vediamo un po’ più nel dettaglio da cosa dipende questa colorazione, facendo anche alcuni esempi.

SPADA DI COLORE BLU

La spada di colore blu è quella più comune e probabilmente anche quella più iconica della storia di Star Wars, poiché appartenente alla maggior parte dei cavalieri Jedi che abbiamo conosciuto. Il colore blu indica che chi impugna la spada è un Jedi guardiano, un difensore della Repubblica pronto a sacrificarsi per il bene superiore e a difendere gli oppressi in ogni modo. Un protettore della pace, e infatti tra coloro che utilizzavano una spada blu possiamo ricordare il maestro Obi-Wan Kenobi e Anakin Skywalker, perlomeno prima che questo passasse al lato oscuro della Forza. Un Jedi con la spada blu, quindi, è un cavaliere risoluto, convinto che la pace e la protezione siano l’obiettivo più importante da perseguire.

SPADA DI COLORE VERDE

Il colore verde, iconico forse quanto il blu, indica Jedi di livello superiore. Qui-Gon Jinn, ad esempio, ma anche il maestro Yoda. Entrambi sono lampanti esempi di cavalieri Jedi altamente portati all’utilizzo della Forza, molto abili a sfruttarla anche per le negoziazioni (ricordate sicuramente che ne La minaccia fantasma Qui-Gon, insieme a Obi-Wan Kenobi, viene inviato sulle navi dei separatisti per negoziare una resa nei confronti di Naboo). Il colore verde non testimonia però solo questo. Essendo molto abili ad utilizzare la Forza e a padroneggiarla, i Jedi con la spada verde sono anche quelli più abili nel combattimento, tanto che raramente abbiamo assistito a sconfitte da parte di questi cavalieri.

SPADA DI COLORE GIALLO

Le spade laser di colore giallo non sono mai apparse nei film, ma sono invece presenti all’interno delle storie dell’universo espanso. Queste spade, delle quali non conosciamo l’origine del colore, indicano probabilmente Jedi non particolarmente esperti nell’utilizzo della Forza, o che comunque hanno davanti a loro ancora parecchia strada per essere considerati di pari livello ad altri. I Jedi che impugnano queste spade sono infatti le guardie del tempio Jedi di Coruscant, e dunque possiamo ipotizzare appunto che la loro abilità non sia tra le migliori.

SPADA DI COLORE VIOLA

La storia della spada di colore viola è molto curiosa, ma il buon George Lucas riuscì a incastrarla alla perfezione nelal mitologia di Star Wars. Samuel L. Jackson, interprete del maestro Mace Windu nella Trilogia Prequel, chiese infatti di avere una spada laser personale, una nuova colorazione che avrebbe potuto far distinguere il suo cavaliere Jedi in mezzo a tutti gli altri. In particolare, la richiesta arrivò al tempo delle riprese di L’attacco dei Cloni, quando Windu scendeva in campo per la prima volta con la spada laser. George Lucas utilizzò quindi il colore viola, che fino a quel momento non era mai stato sfruttato per una spada laser.

Come detto, Lucas studiò anche una motivazione valida dietro a questo diverso tipo di colorazione. Un cristallo Kyber emette una luce viola, infatti, se il Jedi che impugna la spada è abilissimo nell’uso della Forza, sia del lato chiaro che del lato oscuro. La particolarità di questi cavalieri è che, seppur utilizzino tecniche che dovrebbero essere prerogative dei Sith, essi non si lasciano trascinare dal lato oscuro, e dunque i loro intenti restano puri nonostante i modi forse un po’ bruschi rispetto ad altri esponenti dell’ordine. Una combinazione letale, proprio come Mace Windu, uno tra i più grandi maestri Jedi della storia. E non a caso il colore viola, nella scala dei colori, si trova esattamente a metà tra il blu e il rosso, a indicare il perfetto equilibrio tra lato chiaro e scuro di chi la utilizza.

SPADA DI COLORE NERO

Questa rarissima spade laser, apparse nella serie Star Wars: The Clone Wars, era ritenuta semplicemente una leggenda, poiché l’ordine Jedi, che la possedeva, la utilizzava in occasioni più uniche che rare. In una di queste, uno scontro con i mandaloriani al tempo della caduta della Vecchia Repubblica, fece emergere dall’anonimato questa potente spada: i mandaloriani riuscirono infatti a rubarla, utilizzandola poi più volte nel corso della storia per portare morte. L’ultimo originario di Mandalore ad impugnare questa spada fu Pre Vizsla, il quale, dopo un colpo di stato che rivoluzionò il governo del pianeta, venne ucciso da una vecchia conoscenza: Darth Maul, il Sith un tempo apprendista di Darth Sidious sopravvissuto alla sua apparente morte contro Obi-Wan Kenobi e leader di Alba Cremisi, un’organizzazione criminale già apparsa più volte nell’universo espanso (e anche in Solo: A Star Wars Story).

Ben poco si sa sulle sue abilità o le sue specifiche qualità. Possiamo ipotizzare che, dato il colore nero, la spada possa avere un qualche legame con il lato oscuro, ma sono solo ipotesi. Addirittura, non sappiamo se la spada leggendaria vista nella serie animata sia l’unica di colore nero o se ne esistano altre in giro per la galassia. A queste domande, purtroppo, non abbiamo ancora risposta.

SPADA DI COLORE ROSSO

C’è ancora un colore legato ai cavalieri Jedi, ma per comprenderlo dobbiamo per forza parlare prima delle spade di colore rosso, quelle appartenenti ai Sith. Un colore assolutamente iconico che incarna il male, la sofferenza e il tradimento, e che infatti si lega a coloro che traggono potere dal lato oscuro della Forza. Non molti sanno che un cristallo Kyber, normalmente, non può emettere luce rossa. Questa arriva solamente se il Jedi che un tempo utilizzava la spada è passato al lato oscuro, e tramite un processo di sofferenza porta il cristallo addirittura al sanguinamento. Da qui, il Kyber inizia ad emettere il caratteristico colore rosso delle spade laser dei Sith. Tra i più famosi, ricordiamo Darth Sidious, il Darth Tyranus, Darth Maul e Darth Vader, oltre a Kylo Ren nella Trilogia Sequel della serie.

SPADA DI COLORE BIANCO

Fino ad oggi abbiamo visto un solo Jedi impugnare una spada di colore bianco, Ahsoka Tano. La protagonista di Star Wars: The Clone Wars, e apprendista di Anakin Skywalker, inizialmente aveva una spada laser verde, divenuta poi gialla e infine bianca, quando la ragazza decise di abbandonare l’ordine Jedi in seguito alle Guerre dei Cloni. La ritroviamo, in Star Wars: Rebels, proprio con la sua nuova colorazione caratteristica, che, secondo il canone, sta a indicare che la ragazza è un’utilizzatrice della Forza ma non legata ad alcun ordine, né Jedi né Sith. Un caso molto particolare, quindi, ma che potrebbe ripresentarsi in futuro.

Potrebbe inoltre esserci un’ulteriore motivazione dietro al colore bianco, se pensiamo all’origine delle due spade laser bianche di Ahsoka (sì, ne impugna due contemporaneamente). I cristalli Kyber di cui sono fatte queste spade sono infatti vecchi cristalli appartenenti agli Inquisitori, una sorta di adepti dell’Impero capaci di utilizzare il lato oscuro ma non propriamente Sith. Li abbiamo visti, a proposito, proprio anche in Star Wars Jedi: Fallen Order. La riconversione di questi Kyber al lato chiaro, insomma, potrebbe essere il motivo dietro a questo particolare colore.

E QUINDI, LA SPADA DI CAL?

[Attenzione: seguiranno possibili spoiler sulla trama del gioco]

Bella domanda, alla quale cerchiamo di dare ora una risposta. Cal Kestis viene rappresentato, nelle immagini promozionali del gioco e all’inizio dell’avventura di Jedi: Fallen Order, con una spada di colore blu. Nel corso della storia, però, possiamo scegliere di cambiare questo colore dopo che Cal acquisisce il suo nuovo cristallo Kyber su Ilum, e possiamo quindi cercare di capire qual è il colore che più si adatta ad una personalità come quella di Cal.

Il colore blu, probabilmente, non è più adatto come un tempo. Il blu, come abbiamo specificato prima, rappresenta i Jedi guardiani, i protettori della Repubblica, qualcosa che al giorno d’oggi (al tempo delle vicende di Cal, insomma), non esiste più. Neppure il verde ci sembra tra i più indicati: Cal era un bambino ai tempi della purga dei Jedi, e il verde indica un Jedi molto abile nell’utilizzo della Forza e nelle tecniche di combattimento Jedi. Il giovane ex-padawan è, forse, molto abile alla fine del gioco, ma il suo processo di maturazione non è sicuramente ancora completato.

Sorvoliamo sulle colorazioni viola (Cal non ha mai dato segnali di conoscere tecniche del lato oscuro), bianco e nero (colori molto particolari). Il rosso, tipico dei Sith, non è neppure contemplato. E allora, quale potrebbe essere il colore più adatto? Possiamo ipotizzare che la spada di Cal Kestis, se fosse il Kyber a decidere, potrebbe assumere un colore inedito (in JFO ci sono anche le varianti azzurro, magenta e indaco), oppure uno tra il blu (il cui significato andrebbe leggermente rivisto, come abbiamo detto pocanzi) e il giallo. Del resto, le spade gialle, secondo alcune teorie, indicano che il Jedi sta ancora andando incontro ad un processo di formazione, e dunque potrebbe essere il candidato ideale. Il blu, al contrario, indica un cavaliere già formato, ma come detto è legato a precetti che non sembrano più far parte della Forza nel preciso momento storico in cui il gioco è ambientato. Non possiamo però dimenticare che Cal, nella sua missione, si impone di recuperare l’Holocron Jedi per proteggere i giovani bambini sensibili alla Forza, ai quali l’Impero è molto interessato. È, in sostanza, un guardiano. Forse il colore blu, in definitiva, potrebbe indicare anche questa situazione.

Naturalmente si tratta, per il momento, di sole ipotesi, e occorre anche ricordare che Respawn Entertainment potrebbe aver dato la possibilità di scegliere il colore della spada laser solamente per dare più personalizzazione al giocatore e farlo immedesimare maggiormente in Cal. Io, personalmente, non ho potuto resistere al fascino della spada di colore viola, pur conoscendo le sue particolari condizioni. E voi, quale colore avete scelto? Ma soprattutto, cosa potrebbero indicare secondo voi i colori inediti?



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.