Resident Evil Village – Il producer lo considera il miglior horror mai realizzato

Di Alberto Baldiotti
15 Febbraio 2021

Di Resident Evil Village si è fatto un gran vociferare negli ultimi tempi, soprattutto dopo la pubblicazione dei trailer in cui viene illustrata la figura vampiresca di Lady Dimitrescu, un villain decisamente “inaspettato” per molti e caratterizzato da un connubio perfetto tra fascino femminile e carisma malvagio tipico dei vampiri.

Al di là di tutte le considerazioni che si sono fatte su questa figura e sui trailer proposti al pubblico, resta il fatto che il nuovo horror di CAPCOM è uno dei titoli più attesi per il 2021. Dai video di gameplay emerge in modo piuttosto evidente lo spirito che pervade il titolo: proprio come nel precedente Resident Evil 7: Biohazard ci ritroviamo in un’ambientazione cupa, costituita di spazi angusti in un villaggio dell’Europa orientale e soprattutto di una storia che vedrà come protagonista di nuovo Ethan Winters e la moglie Mia.

In un’intervista pubblicata di recente sull’ultimo numero (il 185) del PlayStation Official Magazine, il producer di CAPCOM Peter Fabiano ha espresso un proprio parere, piuttosto forte, sull’ultima produzione horror della software house nipponica, affermando dapprima quanto segue:

Dimitrescu e le sue tre figlie rimandano a ciò che ci si potrebbe aspettare dalla tradizione dei vampiri. Non stiamo dicendo che sono quello che sono, ma c’è sicuramente qualcosa che sembra soprannaturale in quello che sta succedendo. Non vogliamo svelare troppo della storia, ma quello che posso dire è che le creature sono tutte ben calate nel contesto del mondo di Resident Evil. Possiamo assicurarvi che Resident Evil Village terrà conto del mondo e della storia generale della serie.

Fabiano prosegue poi sostenendo che il team sta per dare i ritocchi finali a quello che sarà il miglior videogioco horror mai realizzato:

L’ideazione e la pianificazione erano qualcosa che passava per le menti dei nostri sviluppatori sin dalla fine di Resident Evil VII: Biohazard. Il team si è affezionato a Ethan come personaggio, quindi sapevamo di voler continuare il suo arco narrativo. Volevamo continuare a far vivere ai giocatori il gioco attraverso gli occhi del protagonista Ethan Winters. Dopo tutto, questa è una continuazione di Resident Evil VII: Biohazard.

Questo ha davvero aiutato a mantenere la nostra visione sull’obiettivo. E poiché condividiamo costantemente informazioni tra i team di Resident Evil, questo ci ha davvero aiutato a creare quello che consideriamo il miglior gioco survival horror fino ad oggi“.

In ultima analisi, il producer ha affermato che il team si è ispirato anche a Resident Evil 4, il titolo della saga con lo score Metacritic più alto in assoluto:

Noterete che abbiamo tratto molta ispirazione da Resident Evil 4. Il team si è impegnato molto per creare un’atmosfera davvero autentica. Ci sono molte sorprese che vi terranno all’erta; i giocatori troveranno un equilibrio tra combattimento, esplorazione e risoluzione di enigmi“.

Vi ricordiamo che Resident Evil Village debutterà su PS5, PS4, Xbox Series X/S, Xbox One e PC Windows il prossimo 7 Maggio.

Fonte



Abbiamo parlato di: | |

Studente universitario e gamer nel tempo libero, la sua passione videoludica non ha confini. Questa passione nasce a 4 anni, quando si ritrova a giocare Doom II su un vecchio computer acquistato dal padre. Appassionato di giochi open-world e GDR, le sue pietre miliari sono le serie di Grand Theft Auto, Fallout e The Elder Scrolls. A fianco di ciò, la tecnologia e lo sport giocano un ruolo fondamentale nei suoi interessi, ed adora restare informato sulle ultime novità nei rispettivi settori.




Scrivi un commento