Returnal – Lo Story Trailer è ricco di misteri, ci sarà anche una componente online

Di Andrea "Geo" Peroni
17 Marzo 2021

A poco più di un mese dall’uscita di Returnal, il narrative designer di Housemarque, Greg Louden, introduce i giocatori PS5 al nuovo Story Trailer del gioco e ai misteri che Selene dovrà affrontare in questo pericoloso mondo alieno.

Annunciato lo scorso anno, Returnal è previsto per il 30 aprile in esclusiva su PlayStation 5, e racconterà della misteriosa missione di Selene nel mondo Atropo, un pianeta alieno nel quale niente è come sembra e tutto è intrappolato all’interno di un continuo loop temporale che modifica l’aspetto degli ambienti.

Nel corso dell’intervento sul blog ufficiale di PlayStation, Louden ha discusso di alcuni dei misteri che la protagonista dovrà risolvere, una direzione narrativa che, come viene specificato, non ha compromesso la giocabilità di cui lo studio ha già discusso in passato.

I dettagli sulla storia

La storia di Returnal seguirà le vicende dell’esploratrice spaziale greco-americana Selene, in forza alla ASTRA. Selene viene descritta come una donna estremamente determinata, intelligente e intraprendente, e che contravviene agli ordini per la prima volta in vita sua per cercare di raggiungere il pianeta Atropo, in cerca un particolare segnale radio.

Il mondo alieno si rivlerà essere però una tetra e pericolosa prigione temporale. Su Atropo, Selene troverà cadaveri, portali, statue, xenotecnologie e misteriose creature che attaccano l’esploratrice. Da questi primi scontri, Selene scoprirà di essere rimasta intrappolata in quello che è un loop temporale, nel quale, dopo essere stata uccisa dalle creature aliene, si risveglierà nel relitto della sua nave notando che il mondo è cambiato e che deve ricominciare da capo nella ricerca del segnale radio “Pallida Ombra”.

Il compito di Selene, e ovviamente anche dei giocatori, è quello di raggiungere il segnale radio e risolvere il mistero di Atropo, affrontando le creature e analizzando tutto ciò che incontreremo sul nostro cammino. Tra questi enigmi ci saranno anche i resti della civiltà aliena che un tempo viveva sul pianeta, che a sua volta ha lasciato xenoarchivi e xenoglifi che consentiranno alla protagonista, nel momento in cui capirà come decifrarli, nuove informazioni potenzialmente fondamentali su questo mondo.

“Multiplayer”

Nell’intervento, Louden parla anche della particolare componente online che caratterizza Returnal. Esplorando Atropo, Selene potrà infatti imbattersi nei cadaveri delle sue precedenti incarnazioni, che non si riferiscono solo a quelle dell’utente che sta giocando ma anche a quelle di altri giocatori se attiverete le funzioni online, che potrebbero dare utili oggetti per sopravvivere e raccogliere dettagli sulla storia di questo mondo.

Le proiezioni degli altri giocatori mostreranno come questi sono morti nel mondo di Returnal, e potremo anche scegliere di vendicarne la morte.

Ecco la descrizione del gioco su PlayStation Store:

Dopo un atterraggio d’emergenza su un pianeta alieno in continuo mutamento, Selene deve cercare la sua via di fuga esplorando le rovine di un’antica civiltà. Isolata e sola, si ritrova a combattere con le unghie e con i denti per la propria sopravvivenza, e ad ogni sconfitta è costretta a rivivere dal principio la sua avventura, intrappolata in un loop apparentemente infinito.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento