River Tales: Stronger Together, a contatto con l’indie italo-inglese

Di Marco "Connor" Corazza
20 Novembre 2021

Nella giornata di ieri il primo titolo prodotto da Kid Onion Studio ha iniziato a prendere vita su Kickstarter (dopo una demo presentata lo scorso mese), nota piattaforma che servirà a supportare il progetto fino ad un rilascio futuro graduale di varie modalità e livelli per ampliare il gameplay e la varietà che il gioco può offrire, in quanto il potenziale sembra davvero alto.

River Tales: Stronger Together non ha ancora una data di rilascio finale (ipotizzata nel prossimo anno), si tratta di un progetto indipendente che punta a creare un’avventura platform 3D da zero, il tutto basato su funzionalità co-op come colonna portante, nonostante sia possibile giocare anche in solo (sempre con il controllo dei due personaggi), e in cui vi saranno grandi mappe con puzzle e boss finali all’interno di un’ambientazione immersa nella natura e nei colori; i “protagonisti” sono Furple e Finn, rispettivamente un gatto e un pesce, che dovranno collaborare per salvare la famiglia, in grave pericolo, del primo attraverso il mondo di gioco diviso in zone d’acqua e di terra, in cui i due dovranno coordinarsi per andare avanti.

Alla Milan Games Week di settimana scorsa abbiamo avuto modo di parlare direttamente con gli sviluppatori per avere delucidazioni a proposito di River Tales: il gioco sarà sviluppato per tutte le attuali piattaforme e garantirà, oltre alle modalità Lupo solitario e Co-op, una serie di novità che verranno svelate coi mesi a venire e diverse ricompense per chi supporterà la campagna su Kickstarter, questi infatti, in base al supporto dato, potranno ricevere vantaggi esclusivi e anteprime dedicate ad esplorare in tutta comodità il titolo in sviluppo; inoltre, l’apprezzamento del pubblico (visibile anche da quanta gente ha deciso di provare il gioco durante la fiera) ha fatto optare gli sviluppatori per l’introduzione di collezionabili particolari: uccelli arcobaleno, i quali daranno agli utenti l’opportunità di crearne uno proprio da mostrare direttamente in gioco, proprio per evidenziare la gratitudine verso chi crede seriamente nella buona riuscita di questa piccola perla.

Il risultato perciò è che il progetto sembra davvero promettente e le aspettative che il team si è prefissato possono tirar fuori un titolo molto interessante.

Cosa ne pensate? Avete già avuto modo di provare la demo di questo indie?

Progetto Kickstarter da sostenere



Abbiamo parlato di: |

Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.




Scrivi un commento