Star Wars Jedi: Fallen Order sarà un titolo single-player privo di micro-transazioni

Di Claudio Caudullo
13 Aprile 2019

Proprio ieri durante la Star Wars Celebration, tenutasi a Chicago, era presente anche il CEO di Respawn Entertainment, Vince Zampella, che ha svelato alcuni dettagli interessanti sul tanto atteso Star Wars Jedi: Fallen Order!

Star Wars Jedi: Fallen Order sarà un’esperienza interamente in single-player, senza alcuna modalità in multigiocatore; inoltre non avrà alcun tipo di micro-transazione, a differenza dei nuovi Battlefront di EA.

Il protagonista della storia è un giovane padawan che riuscirà a scampare da una morte certa durante il famoso Ordine 66. Per chi non sa di cosa stiamo parlando, l’Ordine 66 additava i Jedi come “traditori della Repubblica“, motivo per cui andavano eliminati a vista.

La storia avrà un grosso impatto sul gioco, tanto che lo stesso Chris Avellone, leggendario writer che ha collaborato con Respawn per questo titolo, fu sorpreso dal grande impegno di quest’ultima:

“La storia era molto importante per Respawn. Io penso che abbiano già fatto un gran bel lavoro nell’introdurre diversi livelli narrativi nei loro giochi, ma loro ritengono che la storia sia una parte importante di ciò che percepiscono essere un gioco di Star Wars. Questa è una delle ragioni per cui apprezzo Respawn, perché quando affrontano qualcosa del genere, comprendono quali siano i punti più importanti.”

Per quanto riguarda il gameplay, invece, non abbiamo ancora dei video da mostrarvi anche se, secondo un rumor recente, sembrerebbe che Respawn si sia ispirata a FromSoftware per i suoi combattimenti. Ovviamente non parliamo di un’esperienza di gioco complessa come quella di Sekiro, ad esempio, ma qualcosa di più tranquillo.

Vi ricordiamo che oggi Star Wars Jedi: Fallen Order verrà rivelato ufficialmente, sperando che venga mostrato anche un pezzetto di gameplay per far contenti tutti. Voi cosa ne pensate di questo gioco? Riuscirà a non far rimpiangere i bei vecchi tempi di kotOR? Fateci sapere!

 



Autore alle prime armi con una grande passione per i videogiochi indie, carlini e meme.