FIFA 12: Miglior modulo e formazione per il Tottenham

Di Matteo "Red" Rossi
30 giugno 2012

Il calcio non si gioca solo in spagna e in FIFA non esiste solo la Liga BBVA. Per questo, dopo Real Madrid e Barcellona, passiamo alle squadre inglesi, e cominciamo con il Tottenham.
A differenza di quanto si pensi, è una squadra da cinque stelle e con ottime qualità, sia sulle fasce (con due esterni velocissimi), sia nelle vie centrali del campo (con registi di primo livello)
La domanda quindi è: come sfruttare al meglio le potenzialità del Tottenham?

Iniziamo con il modulo.
A una squadra insolita, va abbinato un modulo insolito. Il 3-5-2. In questo modo potremo sfruttare la grande velocità e resistenza degli esterni, che verranno lanciati da due registi d’eccellenza quali Modric e Van Der Vaart. In attacco abbiamo una punta abile nel gioco aereo (utile se crossiamo) e una punta veloce e con un buon tiro (utile se giochiamo per vie centrali)

Detto questo, passiamo alla formazione.
[adsense] I giocatori più forti del Tottenham sono senza dubbio Bale e Lennon. Entrambi velocissimi e molto resistenti, sono in grado di curare sia la fase difensiva che la fase offensiva (in particolare Bale), quindi loro saranno gli esterni. Poiché giochiamo con una difesa a tre, è molto importante che i difensori siano molto veloci, oltre che bravi nei contrasti e nelle scivolate. Quindi metteremo King al centro della difesa (un DC puro serve sempre), mentre Walker e Assou-Ekotto saranno rispettivamente CD e CS. I CC invece saranno Modric e Parker. Il primo fungerà da regista arretrato, mentre il secondo da centrocampista di quantità. Van Der Vaart sarà il COC, mentre le punte saranno Adebayor e Defoe. Il togolese giocherà come torre e sarà utile per colpire di testa sui cross, mentre l’inglese, con la sua tecnica e la sua velocità, sarà la vostra scelta nel caso giochiate per vie centrali, poiché è in grado di smarcarsi rapidamente e tirare.

Ora veniamo alla tattica personalizzata:

COSTRUZIONE MANOVRA

Velocità: 95
Passaggi: 50
Posizione: libera

La manovra è molto veloce, i passaggi misti. La posizione è libera, così i difensori, dotati anche di grandi qualità offensive (ricordiamo che abbiamo due terzini nel ruolo di DC) potranno salire e muoversi liberamente.

CREAZIONE OCCASIONI

Passaggi: 70
Cross: 65
Tiri: 60
Posizione: libera

I passaggi mirano a lanciare i giocatori più veloci (Bale e Lennon sulle fasce oppure Defoe al centro), i cross sono abbastanza frequenti. Infatti, generalmente è preferibile sfruttare la corsa degli esterni e la loro abilità nei cross, ma si può anche giocare facendo molti uno-due tra le due punte (o tra una punta e il COC) per mandare al tiro un cecchino come Defoe.

DIFESA

Pressing: 10
Aggressività: 50
Ampiezza squadra: 60
Linea Difensiva: fuorigioco

Stiamo utilizzando una difesa a tre, quindi potrebbero i nostri avversari potrebbero trovare spazi per lanciare i loro esterni. Questo vuol dire che è meglio tenere la linea difensiva bassa ma non troppo larga, visto che i nostri difensori sono veloci ci permettono di tenere testa ad eventuali ali nemiche che puntano l’uomo nell’uno contro uno. La rapidità dei DC ci consente anche di salire rapidamente per mettere in fuorigioco gli avversari.

Adesso spieghiamo come usare questa tattica. Quando gli avversari hanno il possesso della palla, dobbiamo lasciarli avvicinare alla nostra porta, dopodiché, appena rubiamo palla, dobbiamo ripartire con passaggi veloci. Stiamo parlando della più classica tattica del contropiede.
Nella fase di impostazione, ricordiamo che il pregio principale di questa strategia è l’imprevedibilità. Le azioni dovrebbero tutte passare per i piedi di Modric (o, al limite, di Parker), il regista arretrato, che poi potrà scegliere se far galoppare gli esterni o giocare la palla al regista avanzato Van Der Vaart. Questo, a sua volta, potrà nuovamente optare per le due ali (che poi crosseranno per un colpo di testa di Adebayor) oppure potrà servire palla a Defoe. L’inglese, a sua volta, avrà varie scelte a disposizione: fare un uno-due con Adebayor, allargarsi sulla fascia e crossare, oppure tentare il dribbling e portarsi in area per sfruttare le sue capacità di finalizzazione. E queste sono solo alcune delle mille possibilità che sono disponibili utilizzando questa strategia, per cui…spazio alla fantasia!

Articolo scritto da Giovanni John Improta per Uagna.it



Laureato in Ingegneria Informatica. Sono appassionato di informatica, tecnologia e inevitabilmente videogiochi ma la mia fame di conoscenza mi porta a studiare sempre nuovi argomenti. Cosa mi stimola? La consapevolezza che questo grande progetto è diventato una delle più grandi realtà italiane nel mondo dell’informazione e dell’intrattenimento videoludico.