Mass Effect: Andromeda spacca in due la critica

mass effect andromeda
Di Andrea "Geo" Peroni
16 marzo 2017

Che di Mass Effect: Andromeda se ne sarebbe parlato a lungo, questo era un dato certo. Il nuovo capitolo della serie di BioWare, che uscirò il prossimo 23 marzo su PS4, Xbox One e PC, è uno dei titoli più attesi del 2017 e anche quello che potrebbe dare nuova vita al franchise dopo la scomparsa del mitico capitano Shepard durante gli avvenimenti di Mass Effect 3. La stampa specializzata, che ha già a disposizione le copie del gioco per provvedere alle recensioni il cui embargo scadrà lunedì 20 marzo (la nostra invece slitterà di alcuni giorni, per la mancanza di una copia in anteprima), non sembra però soddisfatta da quello che ha visto finora di Mass Effect: Andromeda, e la disparità di opinioni sta facendo nascere molti dubbi ai fan.

Molti giornalisti, sia oggi che nei giorni precedenti, hanno voluto parlare delle loro prime ore di gioco su Mass Effect: Andromeda, e il quadro che ne esce confrontando tutti i pareri è che la critica si ritrova completamente spaccata in due. Per una di queste fazioni, il gioco inizia bene e promette altrettanto per il proseguo, del quale ovviamente non possono ancora parlare. Per l’altra fazione, invece, gli aspetti negativi sono decisamente marcati e sono stati messi più volte in risalto da varie testate.

A capitanare il gruppo dei siti soddisfatti, non pienamente sottolineiamo, di questo inizio di Mass Effect: Andromeda è Kotaku, che ha speso belle parole nei confronti del gioco dopo 5 ore di gameplay, elogiando il combat system, le animazioni e le interessanti missioni secondarie che BioWare ha inserito. Il più folto gruppo, quello invece dei pessimisti, è cresciuto nei giorni e conta molti esponenti, molti dei quali rimasti estremamente delusi dalla storia e proprio da quelle animazioni che Patricia Hernandez di Kotaku aveva ammirato. John Walker di Rock, Paper, Shotgun, ad esempio, afferma:

“Le prime tre ore di Andromeda sono un percorso raccapricciante verso il più trito dei temi della trilogia, in un ambiente terribilmente familiare, con una sceneggiatura orribile, e con un’interfaccia utente che sembra fatta apposta per essere odiata.”

E ancora:

“Sono affranto. Quello che mi aspettavo da BioWare era un combattimento un po’ altalenante, compensato da una splendida sceneggiatura e animazioni. Quello che ho visto finora è invece l’esatto contrario.”

Criticate, e anche molto come avete potuto leggere, le animazioni, non ritenute da molti giornalisti all’altezza delle aspettative. Negli ultimi giorni in rete stanno arrivando molte GIF e immagini che ritraggono i vari personaggi intenti a mostrare animazioni abbastanza esilaranti, questo è vero, ma se la situazione fosse esageratamente negativa BioWare dovrebbe fare i conti con più giudizi a sfavore. Nell’occhio del ciclone anche vari bug e glitch, che affliggono anche il multiplayer.

Su una cosa, perlomeno, tutti i giornalisti sono d’accordo, e cioè sull’ottimo sistema di combattimento che BioWare è stata in grado di realizzare per Mass Effect: Andromeda. Con uno sguardo al celebre passato della serie, gli sviluppatori hanno modernizzato il tutto implementando elementi come il jetpack, e sembra che tutto sia andato per il verso giusto sotto questo punto di vista.

Kotaku

Rock, Paper, Shotgun



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato “videogioco” alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.