Batteria iPhone si scarica velocemente per colpa di Facebook, ecco come risolvere

Di Diego "Lanzia" Savoia
16 ottobre 2015

Facebook è sicuramente il social network più utilizzato al mondo, tanto che l’applicazione relativa per smartphone è stata scaricata da oltre un miliardo di utenti ed utilizzata quotidianamente da milioni di persone. Purtroppo, però, l’applicazione è nota anche per lo smodato utilizzo della batteria del dispositivo, che cala significativamente anche quando non si sta utilizzando l’app.

Sul dispositivo di casa Apple, in particolare, i consumi sono molto elevati, il che ha provocato moltissime lamentele da parte degli utenti. Grazie alla nuova versione di sistema, iOS 9, l’utente ha la possibilità di analizzare i consumi della batteria in modo ancora più dettagliato rispetto a quanto non lo fosse nelle versioni precedenti. Proprio per questo, il problema di Facebook è saltato all’occhio di molti sviluppatori, che hanno quindi provveduto a diffondere la notizia, tanto che è giunta anche ai tecnici del famoso social network, i quali hanno comunicato di essere al lavoro per risolvere il disagio il prima possibile.

Facebook, infatti, utilizza una gran parte delle risorse energetiche del dispositivo, arrivando addirittura a consumare il doppio della batteria solamente per le attività in background, quando cioè l’applicazione non è utilizzata o presente sul display. Infatti, come possiamo notare dall’immagine (scattata dallo sviluppatore Matt Galligan), Facebook si trova al primo posto per consumi energetici e consuma batteria in modo maggiore quando non viene utilizzata, in modo da risultare pronta quando l’utente decide di avviarla.

Facebook-consuma-batteria

Una soluzione al problema è quella di disattivare l’aggiornamento dei dati in background dalle impostazioni di iPhone, dirigendoci in Generali–> Aggiornamento app in background. In questo modo, l’applicazione non utilizzerà la connessione mentre non è attiva sul display, e garantirà un minore consumo di batteria. Anche se il metodo migliore rimane quello di non utilizzare in modo continuo le applicazioni, così da non provocare un rapido calo della percentuale di batteria rimanente.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.