Che cos’è TSU e quanto si guadagnava

Di Federico "Blue" Marchetti
15 aprile 2015

TSU era un Social Network molto simile a Facebook che nel 2015 ha avuto molto successo, soprattutto negli Stati Uniti. Motivo? Si potevano guadagnare delle somme di denaro postando foto e condividendo link, premiando di fatto chi creava contenuti di valore. Ma andiamo per ordine.

TSU era molto giovane e aveva qualche funzionalità in meno di Facebook, infatti si potevano pubblicare aggiornamenti di stato, foto e link, ma non si potevano caricare video o creare pagine.

Ora tutti si staranno chiedendo come si faceva a guadagnare su TSU e la risposta è molto semplice. Innanzitutto bisognava registrarsi gratuitamente al sito. Dopo aver completato la registrazione e aver confermato l’email eravamo pronti ad usare il Social Network. Per prima cosa era necessario cliccare sul menu a sinistra sulla voce “Bank” ed attivare la monetizzazione per il proprio account dando la conferma al popup che apparirà in sovrimpressione.

Fatto questo potevi iniziare a caricare la tua immagine di profilo e la tua copertina in maniera analoga a Facebook ma con la piccola differenza che stavi già iniziando a guadagnare. Infatti il sistema pagava i propri utenti in base a quante visualizzazioni generava ogni post. Potevi tenere traccia di quante visual stavano facendo i tuoi contenuti in tempo reale cliccando sulla voce “Analytics”. Caricare foto, scrivere aggiornamenti di stato o condividere link sono azioni che generavano automaticamente degli introiti al tuo account. Naturalmente piu’ amici e piu’ follower avevi e piu’ possibilità avevi che i tuoi post fossero visti e potessero avere successo. Infatti se riuscivi a pubblicare un contenuto virale che riusciva ad ottenere molte visualizzazioni, riuscivi a guadagnare più velocemente.

tsu

Come funzionava il sistema di guadagno?

Come già detto, il sistema di monetizzazione si basava sulle visual: piu’ visualizzazioni facevano i tuoi post e piu’ guadagnavi. Bisognava però tenere in considerazione che TSU spartiva i guadagni tra 5 soggetti differenti. Ipotizzando che i tuoi contenuti generavano X $ al giorno, gli introiti venivano cosi spartiti:

– il 10% trattenuto da TSU
– il 45% guadagnato da te
– il 30% trattenuto dall’amico che ti ha invitato
– il 10% trattenuto da chi ha invitato il tuo amico
– il restante da chi ha invitato l’amico del tuo amico

In questo modo si veniva a creare una sorta di “famiglia” in cui ci guadagna chi ne faceva parte. Per questo era importante avere molti contatti con cui interagire e con cui spartire i propri ricavi.

TSU aveva delle piccole limitazioni: potevi creare al massimo 24 post al giorno, condividere 8 contenuti al giorno, aggiungere fino a 5000 amici e seguire massimo 1000 persone.

Una volta raggiunto il tetto dei 100$ si poteva inviare la richiesta di pagamento.

 



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".