Avatar, i sequel secondo Cameron ANTEPRIMA

Di Andrea White Mezzelani
2 Gennaio 2011

James Cameron:  “L’unico limite che abbiamo è l’immaginazione. Se possiamo pensare una cosa, prima o poi riusciremo a realizzarla”.
Tutto su Avatar 2 e forse Avatar 3…sempre rigorosamente in 3D.
ANTEPRIMA DI UAGNA.it

Dopo il successo di Avatar 3D, 310 milioni di spettatori in tutto il mondo (per ogni 20 persone sulla terra, una ha inforcato gli occhialini) è stato reso noto che uscirà una trilogia su Avatar.L’idea di Cameron è di girare contemporaneamente i due sequel successivi contemporaneamente in modo da farli uscire ad un anno di distanza.Cameron (creatore ultimamente di altri film di fantascienza come Terminator Salvation e Scontro fra Titani in 3D), ha inoltre affermato che nel primo sequel si vedranno nuovi paesaggi del mondo dei Na’vi probabilmente oceanici (dopotutto Titanic scritto e coprodotto da Cameron evidenzia lo stretto rapporto con il mare del regista).I film successivi infine, tassativamente in 3D,  potranno non essere incentrati sugli “omoni blu”. Siamo curiosi e frementi di vedere il futuro di Pandora e dei Na’vi

Curiosità: Avatar è un film, brillante e ben progettato pensate che la vegetazione di Pandora è stata attentamente costruita da botanici. La lingua Na’vi è stata creata da  P. Frommer un esperto linguista che ha lavorato sulla base del linguaggio della Polinesia. La colonna sonora di J. Horner (già interprete musicale di Braveheart, Apollo 13 etc) è stata fondamentale ha unito musicalità nuove ma che riescono a raccontare la storia di un pianeta molto antico come Pandora.

A natale 2010 è inoltre uscito il cofanetto di Avatar con scene inedite e altri contenuti.



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.