Black Panther 2 – Dopo la morte di Chadwick Boseman, il cast è ancora in lutto e non sa cosa accadrà

Di Andrea "Geo" Peroni
20 Ottobre 2020

Nell’estate dello scorso anno, i Marvel Studios annunciarono ufficialmente Black Panther II, con una data di uscita fissata per il maggio 2022 e diretto ancora una volta da Ryan Coogler.

Oltre al fatto che la pandemia globale da Coronavirus ha scombussolato i piani delle major tra cui quelli della divisione cinematografica di Marvel (i film della Fase 4 sono sostanzialmente slittati di un anno rispetto l’iniziale release, qui trovate l’elenco aggiornato), ad agosto il mondo ha anche dovuto piangere la morte di Chadwick Boseman, l’attore che aveva prestato il suo volto a T’Challa nei film del Marvel Cinematic Universe.

E questo, naturalmente, ha portato i Marvel Studios a dover rivedere ulteriormente la scaletta della Fase 4 e del futuro del suo intricato universo cinematografico (e presto anche televisivo, con l’uscita sempre più vicina di WandaVision).

A oggi non sappiamo come verrà affrontata la scomparsa di Boseman, e in effetti non lo sa neppure il cast del franchise di Black Panther, anche se, al momento, la questione non è di particolare interesse per gli attori.

Letitia Wright, interprete di Shuri in Black Panther, Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame, ha ammesso in un’intervista a Net-a-Porter che pensare al nuovo film in questo momento è impossibile, e che il casto sta ancora piangendo la prematura scomparsa di Boseman:

Stiamo ancora piangendo Chad, quindi non è qualcosa a cui voglio nemmeno pensare. […] Il pensiero di farlo senza di lui è un po ‘strano. Siamo solo addolorati al momento, quindi sta cercando di trovare la luce in mezzo a tutto ciò.

La dichiarazione di Letitia Wright è solo l’ultima di una serie di toccanti tributi all’attore, che hanno coinvolto anche Kevin Feige, i fratelli Russo e molte altre personalità dello spettacolo che hanno avuto modo di lavorare con lui.

In questo momento, insomma, non sappiamo se e quando si farà Black Panther II, ma evidentemente neppure i Marvel Studios hanno ancora chiaro come affrontare al meglio una situazione estremamente delicata.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento