Zack Snyder’s Justice League è un successo, ma Warner Bros non continuerà lo Snyderverse

Di Andrea "Geo" Peroni
23 Marzo 2021

Nonostante Zack Snyder’s Justice League sia stato un successo in termini di apprezzamento del pubblico, la Warner Bros. non cambia idea, e anzi mette i puntini sulle i e annuncia che non ci sarà alcun ritorno sui propri passi. Lo Snyderverse è definitivamente chiuso.

Cinque giorni dopo la release della riedizione di Justice League secondo l’originale visione di Zack Snyder, la CEO di WarnerMedia Studios, Ann Sarnoff, ha discusso con Variety di quello che sarà il futuro dei prodotti cinematografici e televisivi dell’etichetta DC, spiegando inoltre che lo studio ha chiuso con il progetto iniziale supervisionato dal regista di 300 e Watchmen.

Sarnoff spiega che WarnerMedia e HBO hanno deciso di concedere a Snyder l’opportunità di realizzare la sua Justice League per completare la sua trilogia – che comprende anche Man of Steel e Batman V Superman: Dawn of Justice – specificando inoltre che senza HBO Max questo non sarebbe stato possibile:

Volevamo dare a Zack l’opportunità di completare la sua visione in un film di quattro ore, cosa impossibile da fare al cinema. Siamo felici di avere HBO Max per liberare la corda per così dire e permettere ai fan di vedere tutte le quattro ore della visione di Zack.

Pur senza dirlo a chiare lettere, però, il progetto Snyderverse per la DC è ormai storia passata. Sarnoff ringrazia infatti Snyder per il lavoro effettuato, ma la compagnia è ormai proiettata sui suoi progetti futuri già pianificati:

Apprezzo che adorino il lavoro di Zack e siamo molto grati per i suoi numerosi contributi alla DC. Siamo così felici che abbia potuto dare vita alla sua parte della “Justice League” perché non era nel piano fino a circa un anno fa. Con ciò arriva il completamento della sua trilogia. Siamo molto felici di averlo fatto, ma siamo molto entusiasti dei piani che abbiamo per tutti i personaggi DC multidimensionali che vengono sviluppati proprio ora.

L’universo cinematografico DC immaginato da Snyder è quindi naufragato, soprattutto dopo che WB e DC hanno iniziato lo sviluppo di film che hanno finito col divergere dal percorso narrativo tracciato dal regista.

Sarnoff conferma la tendenza dei prossimi anni, quella cioè di esplorare il Multiverso DC attraverso film come The Flash (nel quale compariranno anche Ben Affleck e Michael Keaton, entrambi nei panni di Batman da realtà differenti) ma anche serie TV e videogiochi, come i prossimi Suicide Squad: Kill the Justice League e Gotham Knights (recentemente rinviato al 2022):

Abbiamo un incredibile gruppo di creatori – creatori di serie televisive, creatori di serie HBO Max, creatori di lungometraggi – che stanno sostanzialmente ampliando la base del talento con cui lavoriamo in DC perché siamo così entusiasti del potenziale per costruire il Multiverso DC. È uno dei motivi per cui sono stata assunta quasi due anni fa. Era un’organizzazione molto isolata senza connettività tra le aziende. DC era in fase di sviluppo, ma in una sorta di modo monolitico in ogni divisione. Il mio mantra è stato quello di renderlo più grande e più ampio e vogliamo davvero sorprendere e deliziare i fan con più tessuto connettivo attraverso i vari media e piattaforme. Sto parlando di film, HBO Max, televisione e la nostra divisione giochi. […] Abbiamo incontri settimanali con i nostri dirigenti chiave in ogni divisione. Lo scorso agosto sono stato nominato capo degli studi e delle reti e ora ho tutti i gruppi creativi sotto di me, quindi ora intorno a quel tavolo non ci sono solo film della Warner Bros., serie TV della Warner Bros. e giochi della Warner Bros., ma questo include HBO e HBO Max e le reti Turner, Adult Swim e le reti Kids and Family. Stiamo coinvolgendo tutte queste persone nei nostri piani per il futuro e questo significa che i media saranno più connessi, a volte in modi sottili ea volte in modi più evidenti. Come di fronte a The Suicide Squad, stiamo girando Peacemaker con James Gunn e Jon Cena che lo sviluppano appassionatamente per HBO Max.

Sarnoff, inoltre, ritiene che la Director’s Cut di Snyder sarà un caso isolato, e proprio per questo chiude la porta alla chiacchierata Ayer’s Cut di Suicide Squad che molti fan hanno chiesto a gran voce dopo l’annuncio del ritorno di Justice League:

Non svilupperemo la versione di David Ayer [di Suicide Squad].

Fonte



Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento