Witcher diventerà una slot machine come Game of Thrones e Tomb Raider?

the witcher timeline
Di Federico "Blue" Marchetti
3 Marzo 2020

Spesso le leggende nascono per poi non estinguersi mai, l’Europa è probabilmente uno dei principali contenitori di leggende e quella che si è formata attorno alla Saga di Geralt di Rivia è senza dubbio una della più interessanti e misteriose.

Ormai quasi tutti sanno che dal 2019 Netflix ci ha proposto l’interessantissima serie fantasy “The Witcher” ideata dalla produttrice americana Lauren Schmidt Hissrich, la quale ha attinto a piene mani dalla storia creata dallo scrittore polacco Andrzej Sapkowski .

Per coloro che non sapessero di che si tratta la serie The Witcher, il consiglio più spassionato è di vederla su Netflix, in ogni caso l’ambientazione e le sceneggiature fanno pensare ad una saga a tratti ispirata al Signore degli Anelli, con non poche somiglianze prese da Games of Thrones e da molte altre saghe fantasy che negli ultimi anni stanno riaccendendo il nostro spirito più fantasioso. L’ambientazione è come spesso accade in un mondo popolato da ogni sorta di creatura fantastica quali Elfi, Nani, Maghi e Mostri delle più svariate origini ed intenzioni. La storia vede gli umani costretti ad una lotta per la sopravvivenza contro mostri dalle sembianze a dir poco spaventose (spesso ricordano gli orchi del signore degli Anelli). A causa della pericolosità di questi mostri sono stati creati dei guerrieri mutanti con poteri speciali in grado di fronteggiare il nemico, questi super guerrieri vengono chiamati witcher. Tra di loro vi è uno strigo di nome Geralt di Rivia, interpretato dall’attore britannico Henry Cavill, mentre la principessa Cirilla “Ciri” e la maga Yennefer di Vengerbeg sono interpretate rispettivamente dalle attrici inglesi Freya Allan e Anya Chalotra.

La prima uscita del videogioco dedicato alla saga di The Witcher risale al 2007 tramite il rilascio di un gioco action RPG sviluppato dal team polacco CD Project RED. Il primo anno sono state oltre un milione le copie vendute, distribuite in tutto il mondo da Atari.

Games of Thrones: una delle saghe a cui fare riferimento

La slot di The Witcher potrebbe essere il nuovo colossal del mondo dei giochi di casinò online. In particolare il genere fantasy avventuroso pare sia uno dei più gettonati grazie alla grafica e agli effetti di animazione particolarmente graditi. La saga di Games of Thrones ha portato numerosi giocatori ad appassionarsi anche ai giochi legati alle vicende dei grandi casati di Westeros. L’obiettivo è conquistare i Seven Kingdoms, e prendere il massimo nelle ricompense previste dal gioco, ovviamente non potevano mancare bonus di ogni tipo come per esempio quello legato alla sfida con il drago attraverso il minigioco Uovo del drago che mette in palio una Legendary Win.

Un’altra slot basata sul genere avventuriero che ha sempre tenuto incollati agli schermi i propri fans è quella di Tomb Raider. Molti ricorderanno il celebre film del 2001 con la famosa Angelina Jolie. La prima rivisitazione del gioco di Lara Croft suscitò a suo tempo numerose polemiche e pareri contrastanti anche se in generale il film ottenne un buon riscontro dalla critica e per questo venne realizzato un sequel nel 2003 con il titolo di Tomb Raider – La culla della vita, diretto questa volta dall’olandese Jan de Bont anziché dal britannico Simon West.

Già prima dell’uscita dei due film con Angelina Jolie erano presenti sul mercato numerosi giochi per PC e Play Station, nel 2013 esce un nuovo gioco sempre del genere action-adventure per Play Statoin 3, Xbox360 e Microsoft Windows, successivamente verrà rilasciato anche per macOS, Linux e SHIELD Android TV. L’anno successivo viene messa in commercio una nuova edizione con il titolo di Definitive Edition adatta per Xbox One e Play Station 4. Nel 2019 viene inoltre lanciata una versione per Google Stadia.

Riguardo i film su Tomb Raider, l’ultimo in ordine temporale è quello del 2018 diretto dal norvegese Roar Uthaug e creato da Crystal Dynamics, si tratta di un reboot delle saga cinematografica precedente, con nuovi avvenimenti e nuovi personaggi. La protagonista Lara Croft è questa volta interpretata dall’attrice svedese Alicia Vikander. La critica esprime pareri molto positivi soprattutto sulla prima parte del film, in generale viene riconosciuto dagli esperti come un buon remake cinematografico, con la conferma anche al botteghino che vede Tomb Raider incassare oltre 274 milioni di dollari a livello globale.

Tomb Raider slot game: uno dei grandi classici a cui ispirarsi

Ovviamente anche Lara Croft ha il suo gioco di slot attinente alla storia del film che riprende elementi grafici dal videogioco. Come sempre la protagonista è la giovane archeologa Lara Croft, più che una neolaureata sembrerebbe più una supereroina in stile Indiana Jones, del resto è proprio questo il fascino della storia. La versione del gioco di Tomb Raider – Secret of the Sword prevede la presenza di Free Spins e la funzione avalanche che fa da moltiplicatore dell’importo di vincita. Sicuramente i premio più ambito è il Bonus Game che Lara potrà arrivare a vincere mettendo insieme i frammenti della spada fino a raggiungere un premio da 135000 gettoni.

Ovviamente ci aspettiamo un gran gioco di avventura anche se in formato di slot anche per The Witcher. Molto probabilmente a breve avremo la possibilità di vincere nuovi premi e bonus di ogni tipo grazie a questa serie che come le precedenti sta attirando l’interesse di molti appassionati. Probabilmente gli elementi che caratterizzeranno il gioco saranno simili a quelli di giochi precedenti, dunque aspettiamoci un bonus di benvenuto piuttosto consistente ed una vasta scelta di opzioni di gioco e premi tra cui sicuramente un certo numero di giri gratis a seconda della cifra depositata al momento dell’iscrizione.

Dal momento che la saga The Witcher ha già contribuito alla messa in commercio di sei giochi per console e computer, ci aspettiamo che molti elementi grafici e parti della trama possano essere inseriti anche nella costruzione del gioco per casinò, dato che molti elementi fantastici come i mostri e i protagonisti del gioco hanno un fascino da non trascurare.

In ogni caso cerchiamo di ricordare che conviene giocare in modo responsabile e senza farsi prendere dalla frenesia di vittoria dato che le slot basano le proprie vincite su un sistema di probabilità e non sempre l’abilità e l’esperienza di un giocatore possono bastare ad ottenere un premio. Ricorda che puoi giocare alle slot solo se sei maggiorenne e soprattutto informati bene sulle condizioni di utilizzo di un sito o di un gioco prima di cominciare la tua partita.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".