SSD NVME di Western-Digital, provato il Black AN1500

Di Marco "Connor" Corazza
17 Dicembre 2020

E’ innegabile che col passare degli anni le nuove tecnologie e l’aumento delle necessità per quanto riguarda la velocità dei computer (e delle nuove console) abbiano spinto i grandi produttori di memorie a sviluppare ulteriormente il campo degli SSD, in particolare il mondo NVME.

Innanzitutto parliamo di questo tipo di memorie: i nuovi SSD NVME sono dispositivi di archiviazione ad alte prestazioni che, con l’andare del tempo, sono andati ad inserirsi nel mercato insieme ai dischi sata a stato solido e puntano a prenderne il posto; la velocità di questi prodotti garantisce un’ottima sicurezza in termini di immagazzinamento e accessibilità dei dati utilizzati, per questo al giorno d’oggi abbiamo sempre più bisogno di un SSD nei computer moderni, che siano classici o particolarmente evoluti come quello proposto da Western-Digital con il Black AN1500, di cui parliamo di seguito.

HARDWARE E SOFTWARE COESISTONO

Il Western-Digital Black AN1500 è un SSD NVME che offre potenziali velocità in lettura e scrittura sequenziale rispettivamente fino a 6500 MB/s e 4100 MB/s, insieme ad una capienza variabile, in base al modello scelto, da 1, 2 o 4 Terabyte di memoria; il design si mostra moderno e realizzato in alluminio di qualità superba, cosa che influisce nel peso finale di circa 210g totali, la capacità della casa produttrice si vede nella solidità e robustezza nella costruzione che resta anche tale una volta montato sulla scheda madre in quanto, al contrario degli NVME convenzionali, occupa un singolo slot dell’entrata PCI Express, come fosse una scheda video.

Dal lato delle caratteristiche tecniche vediamo invece quello che il prodotto ha da offrire:

  • SSD PCIe Gen3 x8
  • LUNGHEZZA: 176 mm (6,93 pollici)
    LARGHEZZA: 72 mm (2,83 pollici)
    ALTEZZA: 13 mm (0,51 pollici)
  • Lettura sequenziale 6500 MBps
  • Scrittura sequenziale 4100 MBps

All’interno della struttura esterna vengono posti due SSD interni posti in configurazione RAID 0 per migliorare le prestazioni complessive, unendo due WD PC SN730 NVMe, altro modello di casa Western-Digital e non presente nella vendita al pubblico, ma considerabile come una versione simile al WD SN720 e prodotto del novembre del 2019 con memorie SanDisk a 96-Layer 3D di tipo TLC, l’SSD vanta inoltre una connessione NVMe Gen3 X4, una durata pari a 200 TBW, prestazioni random in lettura/ scrittura pari a 270/280K IOPS, e rispettivamente nelle prestazioni sequenziali 3,150 e 2,100MB/s; le prestazioni sono assicurate da una connessione PCIe 3.0 x8, motivazione per cui bisognerà assicurarsi di avere uno slot PCIe 3.0 X8 disponibile sulla propria scheda madre per sfruttare appieno le potenzialità di questo incredibile SSD.

Parlando di prestazioni possiamo entrare nel vivo di ciò che questo gioiello può offrire, non prima però di aver fatto una grossa premessa, ossia che, non avendo a disposizione un sistema adatto per testare il massimo a cui l’AN1500 aspira, abbiamo effettuato i test con un’entrata leggermente più “vecchia” e perciò i risultati avranno grosse differenze rispetto all’utilizzo di una versione più aggiornata e maggiormente performante di scheda madre.

Le analisi sono stati fondamentalmente 3: velocità di trasferimento con file di grosse dimensioni, temperature a fine giornata stress e tempi di caricamento dei giochi più gettonati.

Stando a quanto evidenziato da CrystalDiskMark, da anni tra i programmi più affidabili per i benchmark su memorie, anche su un sistema non aggiornatissimo la velocità si mostra ed è in linea con le previsioni che si vanno a fare per una MOBO con PCIe di scorsa generazione, i test singoli di trasferimento di cartelle da circa 80 GB ciascuna è terminato in appena 48.52 secondi, con una media approssimativa di 1.6 GB/s; nell’utilizzo quotidiano promuoviamo assolutamente questo SSD che si rivela un perfetto dispositivo a cui affidare i nostri dati.

Durante un’intera giornata di utilizzo della macchina su cui era montato, l’AN1500 non ha mai superato la soglia critica, non andando mai (neanche nel giro di settimane) in thermal throttling e non peggiorando, di conseguenza, le prestazioni generali; i gradi normalmente rimanevano nella soglia tra i 35 e i 45°C e andavano ad aumentare fino a 64° in momenti di massimo sforzo del PC, arrivando ad un massimo di 72° dopo diverse ore ti sforzo delle componenti, fino a scendere vertiginosamente e stabilizzarsi non appena si tornava in una situazione di riposo, confermando così anche l’ottimo sistema di raffreddamento adoperato.

Il principale banco di prova per le prestazioni in game è stato GTA 5, il quale con un hard disk classico impiega anche 2 minuti alle volte per caricare la storia principale, cosa impossibile per un SSD di questa fattura il quale consente di accedere ad una velocità di appena 25 secondi dall’avvio della suddetta modalità dal menù; stesso concetto per il resto dei titoli provati: Assassin’s Creed Odyssey (17 secondi), Red Dead Redemption 2 (33 secondi) e CoD Warzone (11 secondi) nuovamente dimostrano di dare il meglio su questo tipo di memorie ad altissime prestazioni.

Infine, gli RGB entrano con stile nel case di chiunque acquisti questa memoria, i quali garantiscono un tocco che marca ulteriormente l’eleganza offerta e che risalta anche il resto delle componenti, tutto ciò è possibile grazie al software di gestione dell’SSD Western-Digital.

Sul lato del dispositivo vi è una luminosità notevole con 13 effetti pre applicati di base e controllabili tramite il software della casa madre o direttamente dai sistemi MSI Mystic Light SyncAsus Aura Sync e Gigabyte RGB Fusion systems, così da poterlo sincronizzare con tutti i dispositivi installati nel computer; il programma Dashboard di WD è davvero utile e funzionale (qui il link), permettendo una visione completa di tutto il sistema: dagli effetti luminosi e dinamici alle temperature durante l’utilizzo, oltre ad eventuali problemi presenti nel drive e come risolverli.

Offerta
WD Black AN1500 1 TB NVMe SSD con Scheda Aggiuntiva, Velocità di Lettura fino a 6.500 MB/s e di Scrittura fino a 4.100 MB/s
  • Tecnologia PCIe Gen3 per offrire accesso a eccellenti velocità di lettura/scrittura fino a 6.500/4.100 MB/s
  • Capacità fino a 4 TB per archiviare tutti i tuoi giochi

Il dispositivo è dedicato a tutti coloro che necessitano di una marcia in più rispetto al classico uso quotidiano del PC, ma mira al miglior caricamento possibile nei giochi di ultima generazione e nei progetti di lavoro più impegnativi; altro fattore che potrebbe limitare la cerchia di utenti a cui punta questo modello ultra veloce è il prezzo che, sebbene non sia il più alto nella sua categoria di SSD, rimane importante per le versioni da 1, 2 e 4 TB.

CONCLUSIONI

La rivoluzione degli SSD procede con passo rapido e nella direzione giusta, il lavoro fatto da Western-Digital in particolare rispecchia la velocità e l’affidabilità che ognuno vorrebbe sul proprio computer, rispettando in tutto e per tutto le promesse fatte di stupire giocatori e non con questo speciale NVME; nonostante il prezzo delle versioni più capienti sia alto, lo troviamo in linea con la qualità che offre e che non delude mai, contando anche ben 5 anni di garanzia sul dispositivo. Hard Disk e SSD Sata sono ancora definibili come lo standard attuale, ma confidiamo in un’ulteriore evoluzione nel giro dei prossimi anni grazie soprattutto a prodotti del genere che fanno la differenza.

Ringraziamo Western-Digital per averci fornito un modello di Black AN1500 per la review.



Abbiamo parlato di: |

Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.




Scrivi un commento